mercoledì 12 settembre 2001

Scrive Francesca

La mail la puoi lasciare, pero` l’ho scritta mezzora dopo che le torri sono state colpite, quando davvero non si capiva niente ed eravamo un po’ tutti presi dal panico.

Oggi si inizia a parlare dei morti, si fanno i primi commenti.

Poche le discussioni politiche: si parla soprattutto di sicurezza, di quanto la nazione si sia dimostrata vulnerabile, di quanto gli americanbi vogliano sentirsi di nuovo sicuri e forti. Pochissimi (e tra di noi, all’universita` e al telefono, non su canali “pubblici”, cioe` non ho sentito nessuno in tv sollevare questi dubbi) abbiamo notato e fatto notare ad amici quanto Bush sia stato assente e quanto la sua reazione sia stata inadeguata, la sua fuga ecc.

Non si parla dell’odio che ha provocato questo attentato (nessuno ha messo in relazione Durban con quello che e` successo, almeno nei commenti che ho sentito fino ad ora), si parla di colpire, di ristabilire, di mostrare, eccetera. Si parla di una guerra scagliata contro civilizzazione e contro democrazia. (Che tipo di civilizzazione e democrazia, possiamo chiederci...). I toni raggiungono livelli metafisici, che sono comprensibili quando si fa politica da bar, ma diventano spaventosi quando arrivano dal governo e da altri rappresentanti dello stato. I portavoce della Casa Bianca, Bush, hanno parlato di Evil, del Male, che si e` concretizzato all’improvviso una tersa mattina a NY. Credo che tutti abbiamo molta paura delle conseguenze, della possibile guerra mondiale contro le nazioni islamiche, qui Powell chiama a raccolta gli alleati e promette che le nazioni, anche amiche, che protegono i terroristi non saranno risparmiate. Non ho sentito una voce, una, di un politico di governo alla radio o in tv che invitasse alla ragione. L’unica che sembrava avere ancora la testa sulle spalle era la Albright, ma cosa conta la Albright adesso? (non e` una domanda retorica, davvero non so).

Politici concitati, che iniziano a fare la voce grossa, che dimostreranno la potenza degli usa. E` molto preoccupante, per tutti, chi sta qui in mezzo al casino, e per voi in Europa... Ho ricevuto la dichiarazione del FSM, che ti allego. In un momento come questo sarebbe davvero importante che chi crede in un mondo diverso facesse sentire la propria presenza, perche` gli attentati non faranno altro che rafforzare la politica di Bush e le ragioni del (mi fa veramente specie usare questa parola) neoliberismo.


Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).