mercoledì 19 settembre 2001

Y a pas de soupçons, et pourtant ils existent;
Et s'il faut commencer par les coups d'pieds au cul…


Tu intanto sgombera
Uno sente dire: stanno sgomberando i circoli anarchici. Ma quali? Ce n'era uno nuovo in città e non si sapeva. Ma è uno sgombero generale, nazionale: a sentire D'Ambrosio non c'entra col "Giro di Vite" contro il terrorismo internazionale (quello che ci costerà cinquecento miliardi), e nemmeno con le inchieste anti G8: parte tutto dalle bombe nelle chiese di Milano dello scorso inverno.
Il mattino dopo la civetta della Gazzetta tira fuori il G8, senza mezzi termini: "piani anti g8" trovati da qualche parte. Dove? Sul sito della Gazzetta non se ne parla. Su quello del Carlino nemmeno.
C'è invece questo articolo interessante:

Blitz contro gli anarchici

Un'équipe di ricercatori dell'università di Modena e Reggio, coordinata dal professor Antonello Pietrangelo (nella foto), ha annunciato di aver scoperto il gene responsabile di una particolare forma di emocromatosi. La malattia (ereditaria) porta a un eccessivo assorbimento di ferro da parte dell'intestino, con conseguente accumulo di questo metallo in altri organi e tessuti, come fegato, pancreas e cuore.
Servizio a pag. VII


"Ma che c'entrano gli anarchici con l'emocromatosi", uno dice.
Ingenuo. Gli anarchici qualcosa c'entrano, sempre.

Scusate se ci scherzo su, ma è più forte di me, gli errori degli altri mi fanno ridere. E poi è il classico lapsus… gli anarchici sono un po' come la moglie del proverbio: tu picchiala, magari non sai il perché, ma lei sì.
Così gli anarchici: intanto sgomberiamoli, vedrai che poi, una volta dentro, qualche motivo per farlo lo troviamo.
Per esempio: chi ha detto che non siano poi veramente implicati nella faccenda dell'emocromatosi...

Anche nel vero articolo del Carlino non si trova più traccia di "piani anti g8". Si dice pur sempre che Alcune delle persone coinvolte in queste perquisizioni hanno anche partecipato alle manifestazioni a Genova nel corso del G8.
Bella forza, a Genova c'ero anch'io – e altre due, trecentomila persone.
Questo non fa di me un sospetto, spero…

…Faudrait pas s'oublier:
Ça descend dans la rue,
Les anarchistes


Léo Ferré, Les anarchistes (Avrò scritto bene?)

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).