mercoledì 30 ottobre 2002

A proposito, Luca Sofri ha poi risposto:

La domanda "chi vi paga" è vile e insinuante, e io credo che lo sappia anche Ferrara, che non ha insistito con Agnoletto dopo il suo abbozzo di risposta. Grazie della lettera, ciao. Luca S.

Credo che mi abbia dato del vile e dell'insinuante, ma soprattutto, è riuscito a farlo in 189 caratteri. Io ce ne avevo messo settemila. Mm. C'è tanto da imparare.

Il concetto di decimazione
Da qualche parte devo aver sentito Lodoli dire che gli studenti oggigiorno non riescono a formulare concetti. Beh, io credo che sia anche compito del docente attirare il loro interesse. E che alcuni concetti alla loro età siano più interessanti di altri. La decimazione, per esempio.

"Metti via le forbici, Nizzoli, e leggi il titolo sul giornale".
"I ceceni: decimeremo gli ortaggi".
"Gli ostaggi".
"Prof, cosa vuol dire decimare?"
"Uccidere una persona ogni dieci".
"Beh, neanche tante".
"Come neanche tante?"
"Sì, per esempio, Bin Laden ne uccide di più".
"Mettiamola così. Ora sei un terrorista…"
"Sì…"
"…e hai deciso di decimare la Terza C. Quante persone devi uccidere?"
"Er…"
"Ventisette diviso dieci, Gavioli. È matematica".
Silenzio. Decidono di chiedere a Yi, che ha un anno in più e alle olimpiadi di matematica va forte, ma nessuno sa mai cos'abbia in mente. Yi è categorico. Due virgola sette.
"Ne ammazzo due, prof".
"E il virgola sette?"
"Gli stacco una gamba".
Dal fondo qualcuno protesta, sostiene che una gamba sola al massimo è un virgola tre. Aleggia comunque una certa delusione: non è che sia quella gran strage, decimare.
"D'accordo, Gavioli. Ma chi ammazzi?"
"La Lusatto, perché ieri…" (risolini)
"Alt. Niente di personale. Sei un terrorista. Li metti tutti in fila alfabetica, li conti, e quando arrivi al decimo gli dici: tu. Chi è il decimo?"
"Ma prof, è Magdi".
Oops.
"Va bene, Magdi muore. E poi?"
"Ma perché, prof, io cosa c'entro?"
"Non c'entri niente tu, muori e basta. È la decimazione. Se ti chiamavi, uhm, Bagdi, te la cavavi".
"Ma non è giusto, solo perché io…"
Sempre così. Non è mai giusto quando tocca a loro. "Non ho detto che sia giusto. È la decimazione. Gavioli è il terrorista. Ti appoggia nell'angolo dietro alla porta e ti spara alla schiena, così".
Questo non piace a nessuno. Pensavano una cosa più umana, magari un duello ninja in una concessionaria. Ma Gavioli che spara alla schiena di Magdi nell'angolo di fianco alla lavagna è un po' dura da mandar giù. È una bella giornata, di un ottobre imprevisto, dolcissimo.
"…e quando cadi ti tira un altro colpo alla nuca, per sicurezza. E il venti chi è?"
"La Tardini, prof."
La figlia dell'avvocato. Andiam bene. Avrà la mia testa su un vassoio per il prossimo consiglio di classe. Ma perché mi caccio in questi guai? Ho una fantasia malata? Sono proprio sicuro che sia un lavoro adatto a me? che sia un lavoro adatto a qualcuno?
"Bene, allora spariamo anche alla Tardini… cos'hai, Cinzia, stai male?"
"No, prof, non è niente".
"Come niente, sei pallida come un cencio".
"Prof, è che non vuole morire".
"Nessuno vuole morire, è per quello che andiamo in ordine alfabetico. Fa un respiro profondo".
"Prof, basta".
"Cosa c'è Gavioli, non vuoi più decimare?"
"Ho capito cosa vuol dire, adesso basta".
"Resta da staccare una gamba a… a… a Yi, direi".
Yi sgrana gli occhi. Non aveva riflettuto su questo aspetto del problema. Vedi che capita a fare i pignoli coi decimali.
"Ho detto basta, prof".
"Non urlare, sono io che urlo qui. Non ti piace fare il terrorista?"
"Ma…"
"Sai che i ceceni sono stati decimati dai russi? Erano un milione, adesso sono novecentomila".
"…"
"Se la nostra scuola fosse in Cecenia, Magdi e la Tardini sarebbero morti in un bombardamento, a Yi avrebbero amputato una gamba e un braccio. E in terza B sarebbe successo ad altri tre ragazzi".
"Ma perché sempre a me, prof?"
Stavolta Magdi non ha tutti i torti. E la Tardini sta per mettersi a piangere. "Posso andare in bagno?"
"È solo un esempio, Magdi, non ti vuole ammazzare nessuno… sì, Cinzia, vai in bagno. E Nizzoli, metti via quelle forbici. Prima che qualcuno si faccia male".

25 ottobre terza C

matematica correzione compiti
matematica minimo comune multiplo
francese passé composé
italiano come si legge un giornale
italiano il concetto di decimazione

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.