Visita <a href='http://www.liquida.it/' title='Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida'>Liquida</a> e <a href='http://www.liquida.it/widget.liquida/' title='I widget di Liquida per il tuo blog'>Widget</a> Leonardo

giovedì 22 maggio 2003

proprio lui: il grande rapinatore di banche del Novecento!Alla maniera del povero BB

"Ho letto sul giornale (ed era convincente), che devo votare Sì al Referendum, anche se...

– è vero che le imprese a conduzione famigliare non ne riceveranno vantaggi;
– e che quello che si abbatte col maglio del referendum può essere ricostruito in pochi mesi con tre leggine passate sotto silenzio;
– e che insomma, la sinistra dovrebbe preoccuparsi di creare un blocco stabile e di vincere le elezioni, invece di affidarsi al primo plebiscito che trova (perdendolo, probabilmente);
– mentre questo quesito sembra concepito per dividere la sinistra tra moderati e massimalisti, e Berlusconi ringrazia.

Ciononostante:

– molti dopo il 23 marzo 2002 hanno cantato vittoria e rimesso le bandiere in naftalina, senza accorgersi è in atto un’offensiva ai diritti del lavoro senza precedenti;
– presto sarà possibile smembrare le imprese in piccole aziende con meno di 15 dipendenti (da noi credevo lo facessero già);
– sta passando l’idea Meno Diritti = Più Opportunità di Lavoro, ed è una tragica sciocchezza, da combattere con tutte le forze disponibili, comprese quelle necessarie a tracciare una X su una scheda, il 15 giugno".

Ti ho convinto lettore?
Riproviamo.

"Ho letto sul giornale (ed era convincente), che devo votare Sì al Referendum, perché...

– molti dopo il 23 marzo 2002 hanno cantato vittoria e rimesso le bandiere in naftalina, senza accorgersi è in atto un’offensiva ai diritti del lavoro senza precedenti;
– presto sarà possibile smembrare le imprese in piccole aziende con meno di 15 dipendenti;
– sta passando l’idea Meno Diritti = Più Opportunità di Lavoro, ed è una tragica sciocchezza, da combattere con tutte le forze disponibili, comprese quelle necessarie a tracciare una X su una scheda, il 15 giugno.

Tuttavia,

– è vero che le imprese a conduzione famigliare non ne riceveranno vantaggi;
– e che quello che si abbatte col maglio del referendum può essere ricostruito in pochi mesi con tre leggine passate sotto silenzio;
– e che insomma, la sinistra dovrebbe preoccuparsi di creare un blocco stabile e di vincere le elezioni, invece di affidarsi al primo plebiscito che trova (perdendolo, probabilmente);
– mentre questo quesito sembra concepito per dividere la sinistra tra moderati e massimalisti, e Berlusconi ringrazia".

(l’articolo era su un giornale che è stato buttato via, e su internet ha l’archivio a pagamento. Scemi).

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.