mercoledì 19 maggio 2004

Scuola di tortura

Fuori di polemica, vorrei dire: che gli americani facciano uso di tortura non è un grosso scoop. In effetti, è come se lo avessimo sempre saputo. In effetti, lo sapevamo già.

Bastava un po’ di memoria – perché sì, d’accordo, dobbiamo ricordarci l’11 settembre, ma anche quello che è successo prima. E fino a tre anni fa l’11 settembre era l’anniversario del golpe cileno: uno dei tanti promossi dall’amministrazione USA in Sudamerica al tempo della dottrina Kissinger.
Sono cose talmente risapute, che a uno non viene più in mente di farci un post. Ma siccome un sacco di gente si comporta come se fosse davvero nata l’11 settembre, come se tutto quello che è successo prima non avesse importanza, ogni tanto giova ricordarlo: tanti dittatori e torturatori sudamericani si sono giovati del know how statunitense. Cito dalla mailing list di Attac (e ringrazio):

"La School of the Americas è all´origine dei fatti di Abu Ghraib.

La SOA, fondata a Panama nel 1946, fu una scuola di addestramento di truppe latinoamericane finanziata dagli Stati Uniti con lo scopo di 'promuovere la stabilità in America Latina'.

Tra i suoi "laureati" uscirono i torturatori e dittatori più famosi del continente latinoamericano: i dittatori argentini Viola e Galtieri, i panamensi Noriega e Torríjos, il peruviano Alvarado e l'ecuadoregno Rodriguez... In tutto, 11 presidenti, 40 ministri della Difesa e 75 comandanti in capo delle Forze Armate.

Nella SOA si formarono oltre 60.000 poliziotti e soldati provenienti da 18 paesi dell'America Latina. Gli stessi furono poi utilizzati nei golpe militari e nelle repressioni che ebbero luogo in Cile, Argentina, El Salvador, Guatemala, Perù, Colombia..."

Sia detto per inciso: oggi, maggio 2005, in Colombia sono attualmente presenti un migliaio di «consiglieri» e «istruttori» militari americani. Chi "addestrano"? Milizie mercenarie. Per fare che? Per sconfinare in Venezuela, dove c'è un governo inviso agli USA (c'è anche tanto petrolio). Ne avete sentito parlare? Date un’occhiata a Pfaall: 1, 2, 3

"Nel 1996 il governo Usa è stato costretto a rendere pubblici sette dei manuali di addestramento della scuola che contenevano, tra l'altro, consigli relativi alle tecniche di interrogatorio, al ricatto, alla tortura, all'uccisione, all'arresto dei parenti dei testimoni.

Nel 1984 la scuola si trasferì a Fort Benning, in Georgia, USA e il 31 dicembre 2000 venne chiusa per essere riaperta il 17 genaio 2001 sotto il nome di "Istituto dell'Emisfero Occidentale per la Cooperazione alla Sicurezza - Western Hemisphere Institute for Security Cooperation (WHISC)".

Oggi, negli Stati Uniti, cittadini e attivisti per i diritti umani ne chiedono la chiusura incondizionata e stanno promuovendo una campagna di pressione sul Congresso americano.

Un interesante commento su questa scuola si trova su The Guardian
"

Tutto questo non rende gli USA un demonio, non rende Bush o Nixon uguali a Hitler. Non c’è dubbio che Bush e Nixon siano stati leader di una grande democrazia. Ma quando c’era da torturare, hanno torturato e hanno insegnato a torturare.
L’America è una grande democrazia di uomini liberi, come Atene, come Roma. È anche una grande potenza imperialista, come fu Atene e come fu Roma. E come loro è fondata sulla violenza e sulla schiavitù. Il nostro modello di sviluppo è fondato sulla violenza e sulla schiavitù. Solo che pensavamo di poter dislocare la schiavitù in regioni lontane, nel Terzo Mondo remoto, negli scantinati senza finestre. Non sarà così facile: cinque miliardi contro un miliardo scarso, oggettivamente, non è facile.

La dottrina Bush ce la ricordiamo benissimo: è tutta in quella semplice frase: "Il tenore di vita degli americani non è in discussione". Il "tenore di vita" è la chiave di tutto. Il "tenore di vita" è la democrazia. Il "tenore di vita" è il petrolio a pochi dollari. Il "tenore di vita" è la schiavitù, il lavoro minorile, lo stato carcerario, le milizie paramilitari, la società del controllo.
Così, se volete sapere perché i nostri uomini combattono e muoiono, io vi propongo: per il "tenore di vita". Degli americani. (E anche per il nostro, ci mancherebbe).

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.