mercoledì 15 marzo 2006

- via, via, finché siete in tempo

Gente inesistente

Secondo SB, se ho capito bene, non è vero che ci sono file alle poste.
Ovvero: le file sono solo a Roma e a Milano; nel resto d'Italia ci sono trenta stranieri in media per ufficio postale.
Inoltre, le file (che comunque non ci sono, a parte Roma e Milano), sono la prova che la Bossi-Fini è una buona legge, che funziona.
E i risultati si vedono: l'Italia è il Paese europeo con meno immigrati. Sì, mi pare che abbia detto così.
Grazie alla nostra legge sull'immigrazione. Grazie ai nostri CPT.
Malgrado la nostra situazione geografica di ponte nel bel mezzo del Mediterraneo. Siamo quelli con meno stranieri.
Siamo forti.

Io sono una persona timida, ho già il mio daffare con le persone che esistono. Figurati che voglia mi viene, domattina, di andare a vedere una di queste file di gente che non esiste, e che per la stragrande maggioranza continuerà a non esistere.
Figurati che voglia ho di andare là e di chiedere, in tutte le lingue del mondo che non so: ma siete matti? Ma allora ci tenete davvero a stare qui? ma perché? Cosa c'è di così speciale? D'inverno si gela, d'estate si soffoca: non ditemi che è il tempo. La primavera puzza di benzene e d'autunno non si vede da qui a là. Non mi dite che si mangia bene, suvvia: maiale e vino, vino e maiale, non è questo che vi tiene qui.
Già, ma allora cosa? Cos'è che vi tiene ancorati qui, nei centri storici coi metri quadri più cari al mondo? Quale istinto irrefrenabile vi stimola a pagare il canone RAI anche se in tv guardate soltanto teletunisi con la parabolica? E i rincari del metano? Siamo quasi ad aprile e i termosifoni vanno ancora. E la benzina? Ma vi sembra una cosa regolare? E allora cos'è tutta questa ansia di regolarizzarsi?

Ma io dico. Ce n'è di bei posti al mondo. Dove almeno l'inverno è meno freddo, o l'estate meno calda. O la benzina meno cara. O il fruttivendolo meno stronzo. Ce n'è. Prendi l'Olanda. Dico, com'è possibile che voi siate qui invece che in Olanda? Là c'è più lavoro e meno maiale. E non dovrebbero esserci queste inesistenti file alla posta – al massimo ti fanno vedere un filmino con i gay che si baciano, che per quanto possa essere fastidioso secondo me non equivale a una notte d'inverno davanti a un ufficio postale. O no? Non lo so. Ognuno ha la sua cultura. Ma multiculturalismo a parte, secondo me siete matti. Con tutto l'Occidente a disposizione, ostinarsi a restare qui.

Io lo so perché sto qui: ci sono nato. Tengo famiglia, gli amici, i contatti, bla bla. Nascere qui non è una colpa e non è un merito. Ma scegliere di vivere qui, è una follia. Sarà perché non leggete i giornali. Sveglia! Non siamo più la quinta potenza mondiale. Va bene che siete i naufraghi del Terzo Mondo, ma avete scelto la scialuppa fallata. Fate ancora in tempo a salvarvi, ma via di qui, via! Ormai avete capito come si fa. E dovreste avere un bagaglio leggero. Via! Non avete certo bisogno di noi. Al limite è il contrario.

Se fosse per acclimatarvi… qualche anno di compensazione, prima di salire in Francia o in Germania... questo lo potrei capire.
Ma voi avete le facce di chi viene per stare. Fate persino i mutui per le case. Portate su famiglia e figli. Voi avete deciso davvero di vivere qui. Con tutti i bei posti che ci sono al mondo. Siete matti.
Per fortuna che non esistete.

5 commenti:

  1. Guarda, in confronto alle altre vaccate dette ieri sera da SB, quesata è una delle più verosimili.

    Ti saluto e ringrazio per l'analisi, come sempre, con una frase che tanto - ma tanto - m'è piaciuta del nostro SB:

    Ci hanno fatto i complimenti per i conti pubblici

    Allora noi siamo o non siamo autorizzati ad armarci di picche e bastoni?
    [Ste]

    RispondiElimina
  2. Aggiornamento del 15 marzo 2006:

    Non è bastata la vergogna. Ora i soliti noti fanno capire che si trattava di una vera e propria trappola. I cosiddetti ministri Castelli e Maroni chiedono a gran voce l'espulsione degli immigrati che hanno presentato domanda e non rientreranno nei 170.000 previsti. Ho saputo di uffici postali in cui i computer si sono bloccati e i poveretti che aspettavano in fila hanno visto azzerarsi anche quell'esigua speranza di poter rientrare nelle quote e che li ha fatti stare al freddo per 3 giorni e 3 notti... Una VERGOGNA senza appello. Le parole dei suddetti cosiddetti ministri spero restino nella memoria di ciascuno:

    (ANSA) - ROMA, 15 MAR - ore 14:16 - 'Sono in attesa della risposta del ministro Pisanu'. Cosi' il guardasigilli Castelli sui clandestini in coda ieri alle poste. 'Se si fa una legge, la Bossi-Fini, bisogna farla rispettare'.Castelli boccia anche la consulta islamica voluta da Pisanu:'e' un mostro giuridico'.Anche Maroni interviene sull'immigrazione.'Pisanu - dice - ha l'obbligo di procedere con le espulsioni dei clandestini che hanno presentato la domanda per il permesso di soggiorno. Non si tratta di una sanatoria'....
    Gabriele
    http://gabrieleparadisi.splinder.com/

    RispondiElimina
  3. in linea di massima è vero che c'erano poche persone in coda. a parte poche eccezioni erano code poco televisive, perchè in tv fa più effetto una coda di 500 persone anche se scorre in 3 minuti, di una coda di 50 persone iniziata 24 ore prima.
    comunque la bossi-fini è un'ottima legge, perchè a dirla tutta quelli che sembravano in coda in realtà non erano neanche in Italia, ma all'estero ad aspettare che un datore di lavoro che non li ha mai visti dichiari che li vuole assumere.
    Franco

    RispondiElimina
  4. questo è l'unico posto dove ho potuto leggere gente che scrive sull'argomento con cognizione di causa. grazie leonardo.

    RispondiElimina
  5. le file in realtà erano contenute. almeno a Milano, almeno quelle che ho visto io in tre diversi uffici postali, in periferia, in semi-periferia e in pieno centro.
    la gravità è che quelle 20/50 persone (300 a Cordusio, ufficio centrale) siano rimaste in fila dalla sera prima per non perdere il posto. nel mondo di Internet è di una gravità assoluta.
    quanto a B, mi pare che abbia persino ammesso che questa è una "sanatoria", con i sanandi in fila a presentare il documento per sé stessi

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).