domenica 2 dicembre 2007

naso grosso, gambe corte

E cosa vuoi che sia un milione

Ma come fai a dire che hanno firmato "un milione e centomila"?
Ma scusa, com'è possibile che due settimane fa abbiano firmato sette milioni, e oggi soltanto uno? E agli altri sei milioni cos'è successo? Si sono distratti? Erano a far shopping? Ma per i regali di Natale c'è tempo, invece oggi c'era da fare il nuovo Partito del Popolo della Libertà (PdPdL).

Due settimane fa aveva firmato un italiano su dieci. Oggi uno su sessanta. Insomma, non è proprio la stessa cosa.

Tu togli i leghisti, e vabbè. Togli Storace. Togli i fedelissimi di Fini e Casini che una firmetta per le dimissioni a Prodi l'avevano pur messa. Togli i mastelliani e i diniani che avevano voluto togliersi lo sfizio proibito. E vabbè, togli qui e togli là, ma non arrivi a sei milioni. Che fine han fatto, si può sapere?

Cambiamo argomento. Voi raccontate mai bugie? E' stimolante. Le bugie presentano diversi vantaggi rispetto alla verità, ma hanno un difetto. Tendono a instaurare un circolo vizioso. Se ne dico una un po' troppo grossa, la prossima volta dovrò raccontarla più grossa ancora. Ma c'è un limite oltre il quale nessuno, nemmeno un italiano, vorrà più credermi, e allora come faccio? Prima o poi dovrò tornare a terra, ridimensionare l'universo di palle che mi sono costruito attorno. Tutto sta nello scegliere il momento giusto.
Ecco, se fosse stato per me, avrei aspettato ancora un po'. Avrei detto quattro, tre milioni e mezzo, vah. Tanto che differenza fa. Però forse è vero che non capisco niente di comunicazione politica.

9 commenti:

  1. Sabato alle ore 16,30, a Belsito -Roma, c'era una sola signora che firmava,( con tutto il rispetto), era una nana...giuro!!!

    Ancora adesso se ci penso non posso fare a meno di sogghignare.
    Rosi

    RispondiElimina
  2. a me le bugie non sono mai piaciute e sono stata una di quelle bambine alla quale si leggeva in fronte quando mentiva. ma devo riconoscere che crescendo ho imparato a dirle meglio, anche se comunque restano estranee alla mia natura.

    RispondiElimina
  3. Concordo sull'assurdità di certe cifre, anche se è un conto una firma contro il governo, un altro è iscriversi a un partito. Neanche il PD a regime credo avrà 4000000 di iscritti.
    Giancarlo

    RispondiElimina
  4. [nonso se sè un duplicato]

    vale la stessa teoria di quando le dici.
    per renderle credibili devi dirle davvero grosse.
    per tornare sulla terra devi ridimensionare di brutto.

    pensa che silvio voleva dire che erano state raccolte ben 14 firme. poi bondi gli ha detto di non esagerare. buon bondi.

    RispondiElimina
  5. non sono tornati in massa ai gazebi perchè questa volta era gratis,almeno credo


    "'si può mentire a dio ma non al diavolo'
    -che cosa vorrebbe dire?
    Lentamente,Switters tornò a mettersi seduto.Ottima domanda.Che cosa poteva voler dire?'Le bugie possono deludere dio o esasperarlo,ma in ultima analisi la sua compassione le dissolve,le cancella.Il diavolo,invece,si ingrassa con le nostre bugie;più gli si mente,più la cosa gli piace.E' un investimento nella sua ditta,lui aumenta il valore delle sue azioni con l'incoraggiare la pratica del mentire.Soltanto la verità può danneggiare il diavolo.Ecco perchè l'onestà è stata bandita da quasi tutte le istituzioni che esistono:societarie,religiose e governative.La verità può essere pericolosamente liberatoria"

    Tom Robbins - fierce invalids home from hot climates

    RispondiElimina
  6. E' che la prima volta ha fatto organizzare tutto a Putin, ed è andata bene perchè l'amico Vladimir sa far di conto. La seconda volta invece ha fatto organizzare tutto a Chavez, e i risultati sono stati modesti.

    RispondiElimina
  7. andate nel mio blog: http://simonic11.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Se ne dico una un po' troppo grossa,
    la prossima volta dovrò raccontarla più grossa ancora.

    Non hai mai pensato a un tatuaggetto?

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).