venerdì 11 gennaio 2008

un Ottimista ben informato

Unicorni

Vivere in un regime di Campagna Elettorale Permanente non è tanto bello, lo sappiamo. Litigi continui in tv, il Parlamento sempre in bilico... è una vitaccia.
Ma ha i suoi lati positivi: per esempio, ci dà la possibilità di misurare la serietà dei candidati quando si confrontano con i problemi di attualità.

Prendiamo l'emergenza dell'ultima settimana, la crisi dei rifiuti. In un altro Paese i riflettori sarebbero soltanto sul Governo e sulle amministrazioni locali, che dovrebbero difendersi dalle accuse, giustificarsi, recriminare, ecc.. Tutto abbastanza scontato, e anche inutile, visto che Prodi ormai parla con la valigia in mano.

Invece, grazie alla Campagna Elettorale Permanente, abbiamo avuto la possibilità di sapere nel giro di poche ore cosa ne pensano i due candidati, Berlusconi e Veltroni, e cosa intendono fare non appena li eleggeremo (molto presto!) Ognuno ha potuto leggere le loro interviste e guardarli parlare dalle principali tribune tv, ognuno ha potuto confrontare le diverse soluzioni proposte dai due a questo enorme problema che ci angoscia tutti quanti.

E' confortante sapere che, quando esplode un'emergenza vera, sentita dalla gente, i due candidati se ne accorgono subito, smettendo di cincischiare di leggi elettorali ed altri tecnicismi interessanti per pochi. E' una cosa che dà speranza, e restituisce anche un senso di serietà alla competizione elettorale: ora che so cosa vuole seriamente fare Veltroni sui rifiuti, lo posso confrontare con quello che concretamente ha intenzione di fare Berlusconi sui rifiuti. Tutto molto semplice e molto chiaro.

Io non so voi, ma i due paginoni della Repubblica e del Corriere con le mega-interviste a Veltroni e Berlusconi sull'emergenza rifiuti le ho appese al muro della mia stanza, e le sto studiando intensamente da un par di giorni, perché voglio capire davvero chi dei due ha veramente preso le misure al problema. A sinistra ho messo Veltroni, a destra c'è Berlusconi, e in mezzo c'è un poster che ho ricavato da uno scatto su flickr, che mostra un rarissimo esemplare di unicorno albino mentre punta una zebra con evidenti intenzioni sodomite. Lo so, ho dei gusti un po' così.

Come dite? Gli unicorni non esistono?
Ma dai, impossibile, c'ho la foto.

14 commenti:

  1. >Prodi ormai parla con la valigia in mano.

    calma, calma. questo lo dicono gli yesmen di Berlusconi.

    RispondiElimina
  2. prodi con la valigia in mano è un po' come gli americani che possono vincere la guerra in iraq se vogliono. ironica

    RispondiElimina
  3. Prodi dura 5 anni=)
    così sono tutti all'opposizione
    Anzi forse pure 6

    RispondiElimina
  4. Spero proprio che prodi duri altri 5 minuti. Ma non per Veltroni o per Berlusconi. No, no... io come Premier voglio Stefano Belisari...

    Ciao, ti ho linkato dietro suggerimento di Carmelo.

    A presto

    RispondiElimina
  5. Gentili signori

    In un altro paese l'allora mancato divieto di transito per le vetture in Via D'Amelio avrebbe comportato qualche riflessione in più di quelle che, in effetti, ci sono state.
    Via D'Amelio, già. Qualche anno fa.

    Tuttavia in questo paese, come avviene in tutto il mondo, si tengono incontri e convegni.

    David Lane (Economist), Roberto Scarpinato (procura Palermo), Gianni Barbacetto, Peter Gomez e Marco Travaglio sono i protagonisti del seguente incontro:

    http://www.radioradicale.it/scheda/244322/

    RispondiElimina
  6. Poteva andare peggio: nessuno ha ancora protestato per gli unicorni che non esistono.

    RispondiElimina
  7. Come sarebbe a dire che gli unicorni non esistono? Ma sei impazzito? chi ti ha detto di no?
    Sono come i trinariciuti no?

    RispondiElimina
  8. Allora. Il brano era ironico: gli unicorni non esistono, e le dichiarazioni di Veltroni e Berlusconi su come intendono risolvere l'emergenza rifiuti nemmeno.

    Il che lascia pensare che Prodi possa disfare la valigia: nessuno ha fretta di ereditare un Paese ridotto a pattumiera.

    Ma in realtà il post è già superato dai fatti: oggi, finalmente, Berlusconi è intervenuto su questa priorità che sta a cuore a tutti i cittadini.

    RispondiElimina
  9. il fatto è che nel nostro bel paese ogni argomento è buono per denigrare l'avversario politico, per mettere carne a cuocere. Anche se nn si è incampagna elettorale, la propaganda è sempre opportuna, dice...
    prodi le valige le ha pronte, mi sa
    solo che nn lo lasciano partire

    ps fra un paio di giorni, finito lo studio, potresti trovare altre 2paginone nuove di zecca, visto che in Italia si dimentica presto quel che si dice. Dipende da stanotte cosa maturerà...

    RispondiElimina
  10. io avrei una richiesta: tu che sei in grado di sostenere qualunque cosa, scriveresti mica un post sull'anomalia modenese nella storia della blogpalla?

    RispondiElimina
  11. Ma cosa dovrei sostenere, esattamente? Che siamo i più fighi? E' autoevidente.

    RispondiElimina
  12. Gli unicorni non esistono,
    la politica in Italia nemmeno e
    io mi sento bene...

    cfr. REM - It's the end of the world as we know it (and I feel fine)

    tic

    RispondiElimina
  13. bloglines deve avere problemi col tuo feed, e mi ero perso questo. Mi avrebbe fatto migliorare di gran lunga l'umore, sabato scorso :-)

    RispondiElimina
  14. ma certo che esistono gli unicorni!! c'è pure la foto.. io ci credo se vedo una foto, sai?
    della politica non so molto, ma come tutti, m'interesso. calcio e politica.. abbiamo tutti un'oppinione, anche se non capiamo na mazza! però i tuoi post sono deliziosi :D

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).