martedì 5 maggio 2009

La realtà imita il fotomontaggio

"Le vrai peut quelquefois n'être pas vraisemblable..."
Insomma, le foto di Berlusconi alla festa sono vere o no? Come si fa a dirlo. Davvero, in teoria dopo anni l'occhio per il fotomontaggio dovremmo averlo. Semmai ci manca l'occhio per la foto non ritoccata, ed è questo il punto. Ormai qualsiasi allineamento di pixel ci suggerisce il trucco, anche quando non c'è. Provate a guardare i vostri flickr con occhi vergini: ci troverete ritocchi dappertutto, senza bisogno di scomodare Berlusconi.

Il quale Berlusconi aggiunge una difficoltà, ovvero: sembra finto. Sempre e comunque. Mettilo in posa nel modo più spontaneo possibile, lascia che si rilassi, che sorrida e faccia le corna a un ministro: niente da fare, di fronte all'obiettivo risulterà comunque una sagoma di cartone. Tanto vale ritoccarlo direttamente.

Faccio un piccolo esempio, prendendo una foto recente che (se non mi sbaglio) serviva a dimostrare che i due sposini se la filassero una meraviglia. Vi sembra vera? A me sembra un montaggio, e pure a buon mercato. C'è uno sfondo verde-maculato che è la classica risorsa di chi non vuol perder troppo tempo con photoshop; la luce che batte in fronte a Berlusconi (complimentoni al fotografo, per inciso) non rischiara per nulla la consorte, che sembra piuttosto esposta a una fonte luminosa da un'altra direzione; lui per contro ha un flash negli occhi che gli conferisce un'espressione da mattoide, ma che sulla Lario non risulta. Senza parlare del solito handicap, l'altezza: la faccia di Berlusconi non è mai dove dovrebbe essere, sembra sempre ritagliata; salvo che se davvero la ritagliassero, l'appicicherebbero un po' più in alto, no?

Ecco, con Berlusconi il problema è questo: quando viene male sembra innaturale, quando viene bene non può che essere ritoccato. Malgrado tutto io penso che questa foto sia vera: montarla non avrebbe avuto molto senso.

Ora però prendo la foto e decido di usarla a sostegno della tesi di Feltri (il ministro del basso ventre di Berlusconi), secondo cui il divorzio è tutto un complotto politico di Franceschini. In effetti la Lario e Franceschini si frequentano da anni, non avete mai visto le foto? Eccole.

Miriam Raffaella Bartolini tanti anni fa si è trovata un nome d’arte: Veronica Lario. Dall’altro ieri gliene abbiamo trovato uno noi: Lario Franceschini. (Valeria Braghieri, Libero 30/4/9)

Dieci minuti di lavoro, e avrei potuto fare di meglio; ma poi rischiava di andare in prima pagina su Libero per davvero (e alla fine Feltri se la sarebbe presa con me). Sembra finta? Sì, ma non più della vera. Nella fotografia le categorie "vero" e "falso" sono saltate da un pezzo. Il naturalismo è finito: siamo tornati in una fase classicista in cui l'unica categoria solida è quella del "verosimile": ammesso che ogni foto è ritoccata o passibile di ritocco, l'immagine migliore è quella che imita con più grazia il vero. Ora si dà il caso che Berlusconi, in questo nuovo classicismo, stoni come un piazzista di detersivi tra le cariatidi dell'Eretteo. E certo, non è colpa sua se il suo corpo non rispetta le proporzioni vitruviane
D'altro canto è pur vero che non gli mancano i mezzi per farsi scattare - e ritoccare - foto migliori. Per dirla con Gilioli: almeno una volta si usavano i professionisti. E qui arriviamo al nucleo politico della discussione: Berlusconi non cadrà perché ha rapporti extraconiugali (capirai), ma perché si è circondato da troppi incompetenti, a tutti i livelli; veline ai ministeri, ipovedenti all'ufficio stampa, leghisti alle riforme, eccetera.

(Vedi anche Brinda con Papi).

22 commenti:

  1. solo che quando cadrà noi saremo sfiniti

    RispondiElimina
  2. vorrei postare qui solo un piccolo particolare...
    si è detto molto sull'alone che compare intorno a noemi come dimostrazione di un fotomontaggio malriuscito.
    in realtà facendo un banale ingrandimento si vede la realtà.
    potete vedere il tutto qui:

    http://blog.libero.it/suberlusconi/commenti.php?msgid=7008736&id=226585#comments

    spero che questo semplice esempio dimostri come spesso le cose non sono come sembrano.

    RispondiElimina
  3. Berlusconi non cadrà perchè ama circondarsi di persone grate e determinatissime che negherebbero l'evidenza dei fatti persino se fosse sorpreso in mondovisione a sgozzare un'anziana con un coltello da cucina arruginito

    RispondiElimina
  4. o tempora o mores!...bah...comunque il vecchio porco se la spassa ancora per poco. Qualche annetto (al piu qualche lustro) e il demone meridiano smettera' di turbarlo...qualche decennio e potra' finalmente partecipare al convivio dei santi e all'imperturbabile dialogo delle intelligenze angeliche.

    RispondiElimina
  5. Ma chi se ne frega di chiedere ai camerieri se il berlusca stava sul panchetto o sulle punte dei piedi e se noemi c'ha l'aureola o il velo in testa come una cresimanda!!! Io voglio che qualcuno chieda a s.b. in persona dei viaggetti pre-diciott'anni di quell'angioletto a Roma e Milano, con finalità di sostegno morale.
    E sù! E qualcuno glielo chieda!

    RispondiElimina
  6. Come se non bastassero certe dichiarazioni e una escusatio nemmeno troppo petita a confermare la bottarella...

    Finalmente non si discute dell'opportunità di discuterne, di questo pettegolezzo!
    Gli stessi media del premier il gossip posticcio ce lo rifilano anche durante la pagina sportiva.. Ma se si parla del presidente dobbiamo farci i fatti nostri (secondo le pravde attuali).

    Come suggeristi a suo tempo queste chiacchiere sono molto più potenti di un Watergate (non dicesti così ma + o -) in campagna elettorale.. Ma già sappiamo che il silenzio incombe..

    RispondiElimina
  7. "Ora si dà il caso che Berlusconi, in questo nuovo classicismo, stoni come un piazzista di detersivi tra le cariatidi dell'Eretteo"

    Neanche Nietzsche certe similitudini.

    RispondiElimina
  8. Dì la verità: la similitudine con l'Eretteo ti é venuta in mente dopo aver visto il milionario, eh? j

    RispondiElimina
  9. Che tristezza se Mr B. cadesse alla fine per una minorenne scopata (la piu' innocente di tutte le cose che ha fatto) e non per i lustri di malgoverno, o per le ballerine fatte ministro.

    Un tempo credevo che ste cose succedessero solo in america, ma adesso mi sveglio e mi ritrovo piu' americano degli americani.

    Oppure dovrei vederla come la fine di Al Capone, che doveva terminare la sua carriera da pluriomicida e invece lo agganciarono per evasione... forse questa prospettiva mi permettera' di vivere la cosa con un po' meno sofferenza.

    Andrea

    RispondiElimina
  10. vedo che anche in questo sito che normalmente apprezzo per la serietà e pacatezza si dia per scontato che berlusconi abbia fatto certe cose.
    questo mi fa veramente tristezza.

    ricordo che l'espressione "frequentare minorenni" non significa "fare sesso con minorenni" e chiunque la interpreti in questo senso dice molto su se stesso e sulla sua visione della vita (il male sta spesso negli occhi di chi guarda).

    RispondiElimina
  11. secondo me quelle foto non c'era bisogno di ritoccarle (voglio dire: non più del solito).
    del perché una ragazzina vada a trovare b. a roma e milano non è neanche il caso di chiederselo: ragazze che gliela darebbero a prescindere non credo manchino.
    b. è la cosa più vicina a caligola (spero sia lui e non un altro... i miei studi classici so' piuttosto carenti) che conosco: non ha fatto senatore un cavallo, ma tutti gli altri generi di cose/persone sì

    RispondiElimina
  12. Ma le foto non mi sembrano ritoccate, è tutta la realtà che sta intorno che sembra essere diventata un grande fotomontaggio

    RispondiElimina
  13. Ma no, lei sarà la figlia naturale.

    RispondiElimina
  14. "o purp' se coce dint' all'acqua soije"

    reves.eternels.free.fr/18%20modern%20times.wma

    RispondiElimina
  15. Berlusconi nega che la fine del matrimonio con Veronica Lario
    sia da attribuire alla sua passione per le ragazzine della TV.

    No, la colpa è invece della Sinistra!

    Ed ha ragione.
    Lui non è mica mancino.

    Se avesse tenuto il telecomando nella Destra,
    sarebbe stato più veloce a cambiare canale
    quando sua moglie entrava in stanza.

    RispondiElimina
  16. Anonimo Triste, non so se ti riferivi a me, se si non mi sono spauto spiegare.
    A me che MrB abbia fatto qualcosa (stretta di mano o sesso) con la signorina napoletana,cercavo di spiegare, importa poco.

    Piuttosto sono curioso di capire (e qui giuro, sono curioso e non sto provocando) in che modo, se non attraverso un rapporto fisico, la frequentazione di MrB con una minorenne possa essere lesiva della sua reputazione.

    Spiegatemi perche' si dovrebbero imbarazzare per una casta simpatia...

    RispondiElimina
  17. Bisognerebbe fare un sondaggio. Ritenete che:

    a) Noemi sia figlia di B.
    b) Noemi si scopi B.
    c) Entrambe le cose.

    (io voto c - mr. B. mi fa tanto pensare a Sade)

    Si lo so, si può dire "che cosa ci frega a noi?" Ennò belli: dopo decenni di soap opera e reality, ora non potete toglierci l'osso sul più bello! La sinistra, se vuole tornare a vincere, ha bisogno di una sua rivista di gossip, ecco tutto.

    RispondiElimina
  18. Piuttosto sono curioso di capire (e qui giuro, sono curioso e non sto provocando) in che modo, se non attraverso un rapporto fisico, la frequentazione di MrB con una minorenne possa essere lesiva della sua reputazione.-


    Un uomo di quell'età che passa il tempo in (casta) compagnia di una ragazzina deve sentirsi davvero molto insicuro.

    Inoltre è lesivo perché le minorenni sono, per definizione, non mature e responsabili: potrebbero essere le prime a farsi un'idea sbagliata della situazione, e poi rilasciare interviste ai giornali con le quali ti mettono in forte imbarazzo.

    RispondiElimina
  19. La Philosophie di Sade è molto più eccitante di Berlusconi! :-(
    La dama del lago

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).