domenica 1 novembre 2009

L'è el dì di mort, alegher!

Questo sito, tra le altre cose, sta diventando
un impressionante cimitero:

Mike Bongiorno, presentatore
Fernanda Pivano, traduttrice
Michael Jackson, ballerino, cantante
Gérard Lauzier, fumettista
Santo Quadri, vescovo
Paul Newman, attore
David Foster Wallace, scrittore
Nicola Tommasoli, perché non aveva una sigaretta
Enzo Biagi, fumettista
Luciano Pavarotti, cantante
Hu Zhiquian, cinese
Bruno Lauzi, cantante
Oriana Fallaci, un bel caratterino
Syd Barrett, cantante
Giovanni Paolo II, pontefice
Fabrizio Quattrocchi, italiano
Marco Pantani, ciclista
Tom Harindal, attivista filopalestinese
Ermir Haxhiaj, cadetto a Modena
Rachel Corrie, attivista filopalestinese
Roberto Murolo, cantante
Alberto Sordi, attore
Giorgio Gaber, cantante, attore, drammaturgo
Joe Strummer, cantante
Raffaele Ciriello, giornalista
Marco Biagi, giuslavorista
George Harrison, chitarrista
Carlo Giuliani, ragazzo

20 commenti:

  1. La foto è il cimitero in Normandia?

    RispondiElimina
  2. La miglior morte è sicuramente quella del cinese.

    RispondiElimina
  3. Manca ancora Stefano Cucchi, ammazzato di botte dalle benemerite forze dell´ordine per un paio di canne...

    RispondiElimina
  4. La vita è così, si nasce si muore, cosa siamo su questa terra, carpi diem..

    RispondiElimina
  5. La foto non mi ricordo più dove l'ho rubata, comunque i cimiteri americani, visto uno, visti tutti.

    RispondiElimina
  6. Grazie Leo... non citarmi mai, allora. Sai com'e'.

    RispondiElimina
  7. hai portato sfiga all'Alda Merini, mi sa.

    RispondiElimina
  8. Lamadonna...Wile!
    Un salto indietro nel tempo di quasi DIECI ANNI, a leggere quel nick!
    (se non sei tu non far caso a questo commento)

    RispondiElimina
  9. Stefano Cucchi e Alda Merini sarebbe un po' d'obbligo aggiungerli

    RispondiElimina
  10. Ma il giorno dei morti non è il 2 novembre?

    RispondiElimina
  11. ora, ecco... non so come dirtelo... ma qualunque persona tu citerai prima o dopo... se poi son più vecchi di te è statisticamente probabile che facciano una fine.
    ecco, voglio dire: sperando che col tuo blog possa fare qualcosa perché non fare un post su andreotti, su cossiga?
    per dire: io è dagli anni '70 che aspetto. io resisto. però non si può fare nulla?
    un po' di sfiga...
    pensa a quel giochino in rete che bisogna indovinare i morti dell'anno dopo, ci hai mai preso?

    RispondiElimina
  12. Che bei lettori svegli che ho.

    Queste non sono persone che "ho citato": sono persone a cui ho dedicato un pezzo quando sono morte.

    RispondiElimina
  13. azz... la parte del rincocconito. purtroppo l'età, l'alzheimer, la fretta.
    sì, anche la lettura superficiale (o in ufficio mentre lavoro o la sera a casa mentre lavoro e guardo la tivvù).
    e poi la speranza che tu potessi accorciare la vita di andreotti o di cossiga.
    però hai senz'altro ragione: chi scrive con attenzione come te merita di essere letto con attenzione e di leggere commenti scritti con altrettanta attenzione. tantopiù che nessuno mi obbliga.
    però i post "commemorativi" servono.
    servono a scrivere post nei giorni che proprio non va.

    RispondiElimina
  14. "oriana fallaci: un bel caratterino"

    su, è stata molto di più di un bel caratterino! :-)

    RispondiElimina
  15. chi muore tace, chi vive si dà pace

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).