giovedì 30 maggio 2013

E poi?

Prima ti ignorano,
poi ti deridono,
poi ti combattono,
poi vinci!

E poi?

Poi non sai esattamente che fare;
poi combatti quelli che te lo dicono,
poi deridi quelli che non ti ascoltano più,
poi...
poi chissà, adesso vediamo.

3 commenti:

  1. Preoccuparsi eccessivamente per il futuro può far deviare dalla retta via e condurre alla perdizione.
    Il Signore ci indicherà una via, per il momento procediamo a piccoli passi.

    RispondiElimina
  2. E poi si incassano tanti dindini per tutti quelli che vanno a leggere sul blog, e anzi, più grosse le stronzate sparate, maggiori gli accessi, più lauti gl'introiti.

    Aver fatto di quell'aula sorda e grigia un bivacco per i suoi manipoli gli frutta tanti, tanti sghei. Chiamami gretto, ma a me come movente non sembra poco.

    RispondiElimina
  3. Approffitto di questo post per una comunicazione di servizio:
    amici e conoscenti che avete votato m5s e state cominciando a intuire le dimensioni della cazzata storica che vi perseguiterà fino alla fine dei vostri giorni e pertanto ve ne uscite come se niente fosse con frasi del tipo "Ma prima delle elezioni non potevamo sapere che grillo si sarebbe comportato in questo modo" voglio darvi una notizia definitiva:
    Sì, anche prima delle elezioni grillo era un populista demagogo che rifiutava il confronto e usava gli insulti per nascondere la totale incapacità di gestire un movimento e affrontare un qualsiasi problema sociale.
    Il mio gatto, ad esempio, lo aveva capito.
    No, non è un gatto particolarmente intelligente.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).