giovedì 21 novembre 2013

E anche questa lasciata è persa.

Problema: 

Considerato che il PD è da qui in poi il partito di Renzi - e che Renzi da qui in poi perde definitivamente l'appeal che aveva in quanto avversario dell'apparato del PD;

che il suo vero avversario interno è Enrico Letta, il cui progetto consiste nel tener duro a Palazzo Chigi fino al semestre di presidenza UE;

che il governo Letta, senza aver perso un solo ministro del PdL, da qui in poi sarà visto dall'opinione pubblica come un governo del PD, a cui saranno rinfacciate tutte le scelte impopolari;

che d'altro canto nessuna di queste scelte impopolari porterà concreti vantaggi ai cittadini nell'immediato, e che anche chi parla di ripresa nel 2014 ne parla sottovoce e immagina coefficienti dello zero virgola: nulla che ti possa far vincere le elezioni;

che nel frattempo Berlusconi, svincolato dal governo, è già libero di risintonizzare la sua offerta politica sul malcontento popolare, ammesso che ne abbia ancora la voglia e la forza (da questo punto di vista è veramente strano che chiuda il programma di Del Debbio);

che anche Grillo non è che stia perdendo tempo, e che non può che trarre vantaggio dalle debolezze interne dei due contendenti;

...calcola quando conviene a Renzi far cadere il governo.

Risoluzione:
Immediatamente. Renzi è un prodotto genuino, non si può conservare in frigo più di tanto. Più passa il tempo, meno fresco diventa, più rimane coinvolto nelle scelte del governo.
Più passa il tempo e più Berlusconi ha tempo per riorganizzarsi; anche per ricucire con Alfano & co. se a un certo punto avesse bisogno di ricucire. Invece se si vota di nuovo a febbraio, B. si ritrova con un partito tutto da inventare e potrebbe anche trovarsi in difficoltà: non ha più i riflessi di un tempo.

Se ne deduce che:
Non resta che trovare una scusa, il primo scandalo a disposizione che coinvolga qualche membro del governo, il primo voto di sfiducia utile.

Ovvero:
il giorno migliore per far cadere il governo era... ieri.

38 commenti:

  1. Probabilmente hai ragione ma temo che Renzi che fa l'americano ma poi finge di non conoscere il momentum non sarebbe d'accordo... Il PD aldilá di tanto peggio che si può dire è sopratutto un monumento all'ipocrisia le alternative sono deprimenti ed io sono ufficialmente depresso. P.s. Vendola, cancellieri, venduto, cortigiano, undici!

    RispondiElimina
  2. 1) Si può avere qualche esempio di misure impopolari?
    Perché finora il piano era di aspettare che a settembre il nuovo governo tedesco finisse la campagna elettorale e ci lasciasse fare più debiti. Al momento i conti pubblici sono MENO solidi di come li avesse lasciati Monti, e abbiamo rimandato/tolto per l'IMU e cianciato di evitare l'aumento dell'IVA.

    2) L'occasione opportuna per far cadere il governo era il 28 aprile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Bokassa, dal 9 dicembre si cambia agenda...

      Elimina
    2. Perché, diventa segretario Justin Bieber?

      Elimina
  3. potresti aver ragione... ma preferirei che tu avessi torto, ecco
    comunque, secondo me, non dovrebbero mancare occasioni di far acdere il governo e andare a votare... diciamo che alcuni dei ministri di questo governo potrebbero (parlo da un punto di vista statistico) fare delle gran cazzate
    certo che non far dimettere la cancellieri...
    comuque, per citare il filosofo, verso le primarie del pd e oltre

    RispondiElimina
  4. L'Unità cosa pensa di te?

    http://aldro.com.unita.it/lavoro/2013/11/20/lilva-io-lavevo-detto-e-scritto/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pare che anche l'Unità sia passata dalla parte dei coglioni...
      Raf

      Elimina
    2. State paragonando una lunga intervista a una persona che ha studiato seriamente il caso Ilva da anni, con un dossierino realizzato stagliuzzando una telefonata e montandoci una base da playstation.
      Sul serio non riuscite a percepire la lieve differenza?

      Elimina
    3. Registrata la lieve differenza...su cui siamo d'accordo, facciamo un passettino in avanti.
      Cosa dice la persona che ha studiato seriamente il caso ilva da anni sul presidente?

      Elimina
    4. Abbiamo capito, il "dossierino" non ti è andato giù, ma nella sostanza non pensi che la posizione di Vendola, così come quella della Cancellieri, sia indifendibile? Pensi davvero che l'unico modo per intrattenere relazioni tra controparti consista in questa melassa indistinta in cui il controllato se la ride con il controllore di un giornalista (sia pure un rompicoglioni)? Pensi davvero che sia possibile che un ministro della giustizia rivendichi orgogliosamente l'amicizia di vecchia data con dei pregiudicati/indagati, che tra l'altro sono i datori di lavoro (e con che stipendio!) del figlio dello stesso ministro?
      Questa è la vera questione, Leo, non il "dossierino" sul quale tu continui a spostare il discorso. Di "dossierini" sono pieni tutti i giornali (la Repubblica ha praticamente una rubrica fissa con le stronzate dette o scritte sui social network dai grillini, ed è giusto, perché chi vota deve sapere se il suo candidato crede che gli installino dei chip sotto pelle, o che esistano le sirene e i poteri forti ce lo nascondono, o non sa fare i conti sulle pensioni; e sono cose - credo che condividerai - molto meno gravi dell'atteggiamento di Vendola e Cancellieri).
      Raf

      Elimina
    5. Ti dirò, tra un disonesto e un imbecille non sempre mi affiderò al secondo.

      Ma se ci hai fatto caso, il pezzo che ti ha colto sul vivo si intitolava "il Fatto cosa pensa di te?", non "Vendola è innocente".
      Se tu pensi che io sia qui per difendere Vendola, o io sia espressione di un qualche consorzio di poteri forti che ispira i blog a difendere Vendola, non hai capito.

      Io mi pongo semplicemente il problema: ma si può trattare i lettori così? Con intercettazioni montate ad arte, la base, e il pezzo accorato che chiede dimissioni perché il politico che ride coi potenti sui morti di cancro è una vergogna?

      Se la tua riposta è sì perché lo fanno anche tutti (chi?) per esempio la Repubblica, e il tuo esempio è la rubrica sulle imbecillità dei grillini, mi sa che non ci siamo. La Sarti che sbaglia a fare i conti su twitter non sarà un grosso scandalo, ma è una notizia fatta e finita in sé (e infatti la sua linea di difesa è dare addosso agli hacker, come sempre). Vendola che dice di essersi divertito al telefono non dimostra niente. È una scorciatoia per chi le inchieste non le sa fare o non ha voglia di leggerle.

      Elimina
    6. Leo, ti seguo oramai da una decina d'anni....mai che tu abbia scritto il "Fatto cosa pensa di te?" quando sono state pubblicate le intercettazioni più o meno pruriginose, spesso più, di mister b. con le olgettine.
      Perché?

      Elimina
    7. Forse è vero che abbiamo deviato da quello che voleva essere un post dedicato ad un certo tipo di giornalismo che tratta i lettori da coglioni. Tuttavia, visto che l'argomento da te scelto per dimostrare questa tesi è la telefonata di Vendola, mi è sembrato legittimo porre la questione alla quale non riesco ad ottenere risposta: davvero tu ritieni innocuo l'atteggiamento di Vendola? al di là delle responsabilità penali, sulle quali si pronuncerà la magistratura, ti sembra politicamente irrilevante?
      Ti assicuro che non penso che tu sia espressione di un qualche consorzio di poteri forti che ispira i blog a difendere Vendola (se no non perderei tempo a scriverti - e tu a rispondermi, cosa per la quale comunque ti ringrazio - ma proprio per questo mi sembra che una parola su questo da parte tua sarebbe chiarificatrice, anche in omaggio al giornalista Carlo Vulpio, che l'inchiesta su Vendola l'ha fatta, ed è giunto a conclusioni molto simili alle mie.
      Raf

      Elimina
    8. Raf, non prendertela, non è una questione personale...conosco Leo da un bel po' di anni e va in enorme difficoltà se provi a chiedere qualcosa che esuli o che vada appena un po' fuori da quello che lui scrive.
      Il suo modo di "rispondere" è ripetere magari con parole diverse, del resto ha un vocabolario non indifferente, le stesse cose che ha scritto nel pezzo e ovviamente solo ed esclusivamente dalla sua prospettiva (che è naturalmente quella giusta :) Non esce mai di una virgola da quello che ha scritto, credo che questo gli dia sicurezza...quindi scordati che ti possa rispondere e men che meno dare ragione....

      In genere scrivo col mio account ma in questo caso preferisco rimanere anonimo....

      Elimina
    9. Buffo, perché invece usi la punteggiatura come l'ultimo arrivato dei trollini. Sarà senz'altro una coincidenza.

      Non spetta semplicemente a me difendere Vendola; mi contento di saper distinguere un'inchiesta fatta bene da una killerata. Spero che anche i lettori del Fatto condividano questa competenza e traggano le loro conclusioni.

      Elimina
    10. Visto raf, cosa ti avevo detto?
      Ovviamente, fai molta attenzione alla punteggiatura, appena non si è d'accordo con il pensiero di Leo ti becchi del troll grillino....guai a pensare che magari ci sia qualcuno del pd non propriamente soddisfatto di come vanno le cose...

      Elimina
    11. Macché, tutti notoriamente soddisfattissimi.

      Elimina
  5. C'è un errore nella prima riga: il PD sarà il partito di Renzi dal 9 dicembre in poi, e solo se Renzi vincerà le primarie, e comunque con un bel pezzo di partito messo di traverso -come di consueto- da D'Alema.
    Tutto il resto è ineccepibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le primarie sono un dettaglio; val giusto la pena di farle per attirare un po' l'attenzione e tirare la volata al vincitore, ma non credo che nessuno dubiti che sia Renzi.

      Elimina
  6. Il momento migliore per far cadere il governo non può precedere la decadenza.
    E se B. vuole tempo, non deve dare a Renzi i numeri per far cadere il governo.

    RispondiElimina
  7. Ognuno di noi, (anche tu), parla come se fosse in possesso di molte verità più o meno "nascoste" dietro i fatti e dietro alle notizie che li "rappresentano". Anche io spesso. Ma credo occorrerebbe più umiltà. Siamo davvero sicuri di saperla giusta fino in fondo?

    A dire il vero quello che conosciamo bene sono le scelte secondarie, che fanno riferimento a posizionamenti passivi, di sopravvivenza... sappiamo che le ali estreme devono fare can can per cavalcare il giusto sentimento di protesta il loro compito, sappiamo che B fa di tutto per salvare se stesso e le proprie ricchezze (anche proponendosi come sistema), sappiamo perchè Letta toglie l'Imu... ecc... sappiamo che Cuperlo vuole difendere i residui di una vecchia scuola organizzativa di partito e anche molte posizioni di rendita... sappiamo che Renzi è un più o meno sincero boyscout con manie di protagonismo... (ma è anche l'unico che ci mette entusiasmo)

    e tutto qua... ci mancano le motivazioni delle vere scelte di fondo e capiamo che ci mancano, perchè ci sono cose enormi che non ci spieghiamo, quella del salvataggio reiterato di B, quella dell'appoggio del centro sinistra alla guerra in kosovo, la scelta di candidare marini, la scelta di candidare prodi, quando si sapeva che era difficile che in quelle condizioni alla seconda votazione sarebbe passato, la scelta di far fuori prodi da parte di tantissimi (odiavano prodi? perchè? odiavano bersani? perchè?) la scelta dei giudici di non condannare i concessionari del gioco d'azzardo per l'evasione fiscale... (è dei giudici la responsabilità di non aver fatto pagare nulla !!! e i politici non parlano perchè il gioco dazzardo è un'entrata enorme per l'erario)

    si dice, ed è plausibile, che ci siano delle sorta di massonerie, dei gruppi che stanno aldilà dei partiti e aldilà delle corporazioni, ma questi gruppi multilivello non sappiamo che disegno abbiano alla fine, si fanno la lotta fra loro, questo è certo, ma attraverso mille posizionamenti incrociati e non si capisce perchè.

    sono solo per difendere gli interessi dei propri affiliati, ma come fanno ad essere sicuri che non ci siano affiliati in più "gruppi segreti" hanno degli ideali di fondo come le antiche massonerie, una visione del mondo?

    e comunque anche questa ipotesi delle massonerie è tutta da dimostrare e chiarire...

    ergo, date queste premesse, non possiamo prevedere la data della caduta di nessun governo

    Alessandro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basterebbe chiedere ai rettiliani, loro sanno.

      Elimina
    2. Questa cosa di buttarla in burletta è veramente patetica. Forse lei ha capito tutto di ustica e dell'italicus, forse non ha mai sentito parlare di p2, forse lei crede che il bildelberg sia un torneo di texas hold'em, forse lei sa spiegare come mai la telefonata che avvisava dell'arrivo di Borsellino provenisse da un compound dei servizi. Forse lei è un idiota, il che non implica che debbano essere idioti anche tutti gli altri.

      Elimina
    3. Io intendevo soltanto dire che, non potendo noi spiegarci moltissime cose della politica e dell'economia, ma del resto, è sempre difficile farlo mentre si vive il dato momento storico, non possiamo prevedere molto le scelte fondamentali, ma solo le reazioni a queste... il fatto che Renzi faccia pressing è scontato, meno scontanto se si deciderà veramente di far veramente cadere questo governo... che lui sia rampante non c'è dubbio, ma che sia anche totalmente autonomo nelle scelte è tutto un altro.
      Alessandro

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel senso che possiamo venire su aquila73 a prenderci vicendevolmente a legnate in merito a Renzi, il FQ, santo Abdia e tutto il resto? Figata! Quasi quasi suggerisco a un noto troll di questo blog di venire a discutere di Israele da quelle parti...

      Elimina
  9. Tu Davide Lorenzo Marino sai dove sta di casa la netiquette?

    RispondiElimina
  10. Ritengo sia una cosa interessante, gratuita e carina, ma se pensi non sia così mi dispiace.

    RispondiElimina
  11. Scusa Davide Lorenzo Marino, sei qui per partecipare alle discussioni o solo per promuovere la tua attività che magari sarà anche gratuita all'inizio...ma poi immagino che diventerà a pagamento?

    RispondiElimina
  12. Ciao Gu, non ho intenzione di metterla a pagamento ne ora ne più avanti (spero che questo faccia piacere a blogger et similia). E' un attività che faccio con piacere... e credo possa dare qualcosa in più ad un blog anche quando è ben fatto e ricco di contenuti.

    RispondiElimina
  13. Io credo che il fatto sia anche "costretto" a fare certi titoli sensazionalistici perché deve camminare con le proprie gambe, nel senso che non ha finanziamenti pubblici, finanziamenti pubblici che invece hanno tutti gli altri giornali ....

    RispondiElimina
  14. Si Leo, ti prego, monta gli aforismi di Davide Lorenzo Marino sul blog! Vorrei tanto un aforisma nuovo a ogni pagina visitata! Per piacere! Aforismi! Aforismi! Aforismi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli aforismi allettano gli allocchi.

      E anche i miscredenti da incenerire.

      Elimina
  15. Ricapitoliamo i fatti: lord maks dà della zoccola alla moglie di un anonimo. Lo stesso anonimo o un altro anonimo successivamente dice: "bravo maks, dormi che è meglio..."
    A parere insindacabile del signor Leonardo chi è il troll provocatore?
    Prima di rispondere un piccolo e trascurabile dettaglio: lord maks ha difeso a spada tratta la linea di pensiero del signor Leonardo mentre l'anonimo la pensa diversamente.

    Chiaramente ora mi beccherò anche io del troll grillino..
    R.

    RispondiElimina
  16. Cuperlo: se vinco io il governo letta...dash

    Non ho parole...queste battute non fanno più ridere neanche mia figlia di 5 anni...
    E' questa la intellighenzia che dovrebbe rappresentarci. Ha senso uscire di casa con questo freddo e cacciare fuori anche i due eurini?

    RispondiElimina
  17. ...manco all'asilo mariuccia....poi ci si chiede perché il 50% delle persone non va più a votare...

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).