lunedì 24 febbraio 2014

Discorso di insediamento

Signori cittadini,
onorevoli,
presidente,

allora io l'altro giorno uscendo nel parcheggio, era tardi, avevo voglia anche di andare a casa, però vedo una mia collega seduta sul muretto disperata che non sa come fare perché qualcuno le aveva parcheggiato davanti, cioè se facevi un pezzo di manovra nel pratino ce la potevi anche fare, secondo me, a uscire di lì, io perlomeno secondo me ce l'avrei fatta, sono un po' pratico perché anche nel mio palazzo c'è poco posto e a volte mi tocca lavorare di fioretto tra il marciapiede e l'aiuola, però un conto è dire e un conto è fare. Allora gliel'ho detto, guarda, secondo me ce la posso fare, io, se mi lasci le chiavi, se ti fidi, io una manovra così te la posso fare, ne faccio a casa mia quasi tutte le settimane. E lei: va bene, allora io guido e tu mi indichi da dietro. E io no, guarda, non ce la faccio a indicarti da dietro, perché se ti devo spiegare come si fa, non sono capace a spiegarti le cose: però se mi lasci le chiavi, ti fidi, mi siedo io, guido io, è una cosa che so fare, ma con l'istinto, capisci, se mi siedo io al tuo posto ce la faccio, ma se perdiamo tempo con io che ti spiego e tu che cerchi di capire, non ne usciamo, finiamo che s'incastra pure peggio di così. E tanto ho detto che alla fine l'ho convinta e mi sono seduto al suo posto.

Ho girato la chiave nella macchina, ho ingranato la retromarcia, però la retromarcia non partiva. Partiva la quinta e il motore si spegneva. Ho provato una volta, due volte, poi ho provato a ingranarla dalla parte sbagliata perché a volte certe fiat lo sapete che hanno il pomello delle marce con l'indicazione della retromarcia sbagliata, perlomeno una volta ce l'avevano, quelle usate, boh. Ma partiva la prima, che è sempre meglio della quinta, però non è la retromarcia. Allora ho messo la testa fuori dal finestrino e gliel'ho pure chiesto, scusami, eh, però non trovo la retromarcia, si può sapere dov'è? E lei me l'ha detto, e ci ho riprovato, ma continuava a partire la quinta. Oppure la terza. La retromarcia, no.

E allora niente, cari cittadini, immaginate come mi stavo sentendo, ero anche stanco, avrei voluto andare a casa, e invece mi trovavo bloccato in una macchina che non avevo neanche incastrato io, e mi ci ero messo io in quella situazione, avevo voluto fare il fenomeno, quello che riesce a fare una cosa che non sa neanche spiegare come si fa, ed eccomi in una situazione in cui non trovavo nemmeno la retromarcia, le stavo provando tutte, nessuna era la retromarcia, e non riuscivo nemmeno a farmi spiegare dov'era, signori cittadini.

E insomma niente, quello è stato il momento della mia vita in cui mi sono sentito più Matteo Renzi.

16 commenti:

  1. Per sentirti più Matteo Renzi però la collega non doveva avere nessuna intenzione di passarti le chiavi, e tu avevi passato tutto il giorno a dire che non te ne frega niente di interferire con le altrui manovre nei parcheggi

    RispondiElimina
  2. ...e neppure avresti dovuto prendere accordi con l'amministratore di condominio, condannato per frode fiscale, sui metodi di votazione durante le assemblee...
    Non mi pare un particolare di poco conto!

    RispondiElimina
  3. Sicuro che non stai parlando del Berlusca?

    RispondiElimina
  4. siamo ancora nella fase che forse, con una botta di culo enorme, più l'intervento di qualche forza sovrannaturale, tipo un carro atrezzi volante con calamita, puoi anche farcela ad uscire dal parcheggio, purchè poi non trovi la retromarcia proprio allora!

    RispondiElimina
  5. hai dimenticato tutto il condominio che sta intorno a te sperando che tu cocci la macchina (una delle loro) per poter così dire che avevano ragione, e gente da casa che non sa niente del tuo passato che scrive post sul blog su quanto sei stato scemo a voler provare ad aiutare.

    RispondiElimina
  6. L'unica è che renzi vada a sbattere i pugni sulla scrivania della merkel

    RispondiElimina
  7. C'è anche da dire che saresti il meccanico e il navigatore di quella macchina e che non te ne puoi strafregare se rimane bloccata là.

    RispondiElimina
  8. Interno auto - notte - scena finale
    la camera stringe su un dettaglio del cruscotto isolandolo progressivamente fino a renderlo unico soggetto del quadro.
    Un magnete in finto oro contornato da cornice texture giaguaro al centro del quale una foto di berlusconi dà voce alla scritta in rilievo svaroschi: vai piano e pensa a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque che si sbrighi a far manovra e poi vadi a rottamarla!

      Elimina
  9. matteo renzi e quelli come lui mi stanno proprio sulle palle, tuttavia il governo letta faceva schifino e lui ha deciso di farne un altro
    mi sarebbe piaciuto che avesse coinvolto i gruppi dirigenti del partito, avrei preferito si andasse a votare con una nuova legge elettorale... avrei voluto vincere al superenalotto, ecc.
    andare a votar ora, così, non servirebbe a niente, avremmo un parlamento come ai tempi del pentapartito: tutti i partiti ben rappresentati, e a capo del governo un simil renzi o un simil berlusconi
    nella migliore delle ipotesi, ripeto: nella migliore delle ipotesi avremmo un governo di larghe intese che promette riforme & risparmi & sviluppo...
    oh, ma ce l'abbiamo già!
    che tristezza...
    volevo ricordare che la ggente è stufa, ecc. l'anno scorso ha votato questo parlamento, non un altro
    e questa non è una buona notizia
    ah, 'spe: un'altra possibilità
    il m5strilli diventa il primo partito e chiede di avere l'incarico per un proprio presidente del consiglio...
    ecco. un modo sicuro per farci rimpiangere renzi, voglio dire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo e sottolineo tre volte la parte sulla ggente che sarà stufa ma che questo Parlamento lo ha votato, un anno fa.
      Sacrosanto.

      Elimina
    2. Marcello, tu che citi sempre il pd come esempio di democrazia , le sapevi queste cose?

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/26/sulla-mancata-democrazia-interna-di-m5s-e-pd/894631/

      Elimina
    3. al netto degli aggettivi inutili e degli artifici retorici l'articolo dice ben poco
      se a te sta bene come vengono epurati i parlamentari del m5strilli, per me va benissimo
      se è difficile far rispettare la democrazia (le procedure democratiche) perfino quando è prevista e codificata (p. e. nel pd) figurati quando non c'è, la democrazia intendo (p. e. nel m5 strilli)
      a me il sistema "chi volete libero gesù o barabba?" non mi ha mai convinto

      Elimina
  10. Mamma mia che noia, i piddonzi che brontolano in rete. Ma cosa volevate per 2 €, Cavour reloaded?

    RispondiElimina
  11. Pezzo grazioso, ma leggendo i commenti sembra che solo i bersaniani delusi lo abbiano veramente compreso.
    Ad esempio alcuni visitatori, nella foga di ribadire che Renzi è in combutta con Berlusconi, si son confusi e hanno affermato il contrario!

    RispondiElimina
  12. Comunque fuor di metafora fa ridere che a capo del pd ci sia un berluschino 2.0

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).