Visita <a href='http://www.liquida.it/' title='Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida'>Liquida</a> e <a href='http://www.liquida.it/widget.liquida/' title='I widget di Liquida per il tuo blog'>Widget</a> Leonardo: Va tutto benissimo

domenica 29 maggio 2011

Va tutto benissimo


(Veramente benissimo).
La teoria di questa settimana sarà un po' in ritardo, credo che non sia un problema per nessuno.

6 commenti:

  1. Si preannuncia un post di questo tenore:
    Berlusconi sarebbe sereno per i calcoli che ha già fatto sull’eventuale doppia sconfitta E chiaro che nel breve periodo aumenterebbero le turbolenze, ma nel medio e nel lungo periodo, sino alla fine della legislatura, il capo del governo è convinto di poter sfruttare a suo vantaggio l’eventuale doppio stop. Immagina Berlusconi un simile scenario: Milano e Napoli nel caos, da una parte i rifiuti che aumentano, dall’altra l’Expo che sfugge di mano all’amministrazione di sinistra. Immagina il premier due go- Scenari Torna l’ipotesi del voto anticipato, ma solo una volta ultimate le riforme di fisco e giustizia verri cittadini che durano poco, al massimo due anni, per entrare certamente in crisi prima della fine del mandato, vittime delle troppe contraddizioni che rinviene nelle coalizioni che li sostengono. Di Pisapia, se vincesse, dice che «farà la fine di Prodi». Di de Magistris che diventerebbe un incubo peggiore dell’immondizia, per i napoletani. E allora, con il passare del tempo, e con un’oculata campagna mediatica, le due sconfitte potrebbero alla fine diventare persino una risorsa, almeno per il voto politico. Che potrebbe essere anticipato, rispetto al 2013, soltanto se riforma del fisco e della giustizia fossero vigenti già all’inizio dell’anno prossimo. Più che l’inizio del declino nella mente del Cavaliere il voto di oggi sarebbe dunque un possibile propellente, e di non poco conto, per la sua ultima campagna elettorale. Domani si prepara a dire, se andrà male, che hanno soltanto vinto due outsider, due estremisti senza una coalizione omogenea; e che non ha certamente vinto il Pd; che dunque i due test amministrativi, al di là del campanello d’allarme, non dimostrano nulla sul piano nazionale, perché non offrono alternative al centrodestra. Almeno valide per governare l’Italia, buone forse per una città e per una stagione, ma non per il Paese.

    Via corriere della sera-tumblr

    è così mediaticamente potente che anche quando perde ti lascia il dubbio che lo abbia fatto di proposito

    RispondiElimina
  2. E fu così, a meno di un ventennio da Tangentopoli, che anche Milano, Il Laboratorio Testing Ground, uscì dalla prima repubblica.
    Non restava che bonificare le ostinate sacche di brigantaggio residue, e alla ben' e meglio certa provincia, incline con smodata impudicizia, a recrudescenze da primo ventennio. Poi, gerontocrazia e cattolicismo a parte, saremo finalmente nella merda come tutti gli altri.
    Non vedo l'ora. E mai probabilmente la vedrà la mia generazione.
    Ma.
    Almeno fino al referndum.
    Godo.
    Faccesfaccì, figa se godo.

    RispondiElimina
  3. Niente e nessuno può durare in eterno, certo che se lo scopo di Berlusconi era quello di resuscitare i "Komunisti" beh...complimenti, è proprio un Dio, resuscita anche i morti.

    RispondiElimina
  4. Niente in Comune
    http://neuropolitik.blogspot.com/2011/05/niente-in-comune.html

    RispondiElimina
  5. Ok, è passata più di una settimana. Ora possiamo preoccuparci

    RispondiElimina
  6. Ma no, assolutamente, siate anzi felici.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.