domenica 25 marzo 2018

Osanna Matteo (e addio)

La domenica delle palme mi domando seriamente cosa succederà a Renzi, e se mi devo preoccupare per lui. Che possa starsene zitto e buono a Palazzo Madama su uno scranno dell'opposizione, è una cosa che non riesco a immaginare – lui è quello che non andava alle direzioni del Pd quando era un membro della direzione del Pd, finché non è stato eletto segretario del Pd. Cioè non è che non sia in grado di stare all'opposizione: secondo me non è proprio fisicamente in grado di stare seduto a lungo mentre sente parlare gli altri. Una seduta, due, ma poi? Non ci si può nemmeno portare dentro lo smartphone.

Ecco l'agnello
Epperò lo schema è quello: #ToccaALoro (come ogni schema renziano, ha il suo geniale hashtag). Lo si è visto con l'elezione dei presidenti delle camere. Se c'era una minima possibilità di piazzare qualche mina nella terra di nessuno tra Centrodestra e M5S, di sabotare l'accordo di governo prossimo venturo, il Pd si è ben guardato dal coglierlo. È che questo Pd, oltre a non avere nessun genio tattico sul campo, ha una sola, infantile, strategia: l'arroccamento all'Opposizione. Vi guarderemo governare, ah-ah, vediamo cosa combinate. È uno schema apocalittico, ovvero prevede una catastrofe – anzi la auspica! – prima della salvezza finale. Io non credo nella salvezza finale, e trovo che le catastrofi vadano scansate giorno per giorno, senza melodrammi e con applicazione. Sono un riformista. Ho tanti amici apocalittici, ci ho sempre litigato. Di solito erano anarchici, rifondaroli, movimentisti vari, insomma mi precedevano da sinistra. Adesso a sognare la fine dei tempi e la vita-nel-mondo-che-verrà sono i renziani. Non è un buon segno.

E poi penso a Spelacchio.

L'unico albero di Natale di cui ci ricordiamo ancora a Pasqua. Ma secondo me è un simbolo eloquente. Quando il M5S vinse alle comunali di Roma, si pensava che non avrebbero potuto durare. Al primo disastro la gente avrebbe smesso di amarli. La gente evidentemente non funziona così – non pretendo di capire come funziona la gente, ma insomma guardate com'è andata con Spelacchio. La gente che sceglie il M5S, i disastri li mette in conto, ci si affeziona persino.

Il Pd continua a pensare (Renzi continua a pensare) che un eventuale governo M5S-Lega con Berlusconi jolly esploderà subito disgustando gli italiani, ma perché dovrebbe succedere? Anche se Salvini e Di Maio combinassero dei disastri, la gente ci mette del tempo a disamorarsi. Solo a Gesù è capitato di farsi condannare a morte dalla gente che l'aveva osannato cinque giorni prima. Chissà poi dove aveva sbagliato Gesù. Molti sono convinti che fu quella chiassata coi mercanti del tempio, ma forse c'erano equivoci più profondi, per esempio, riavvolgiamo un attimo il nastro, quella famosa folla osannante alla domenica delle Palme, cosa stava osannando esattamente? Cosa vuol dire "osannare"?



Buffo, non è affatto chiaro. Ovvero: il termine ebraico deriverebbe da un salmo, ma il senso dovrebbe essere "salvami". Nei vangeli diventa un grido di esultanza, ma nell'antico testamento era una supplica. Insomma forse Gesù e i suoi seguaci di Gerusalemme non si capivano. Del resto l'ebraico ai loro tempi era già una lingua morta, e poi si sa che Gesù era un forestiero, chissà che strano accento aramaico si conservava in Galilea. Ecco, la tragedia di Renzi mi sembra quella di un uomo che a un certo punto si è visto portare in trionfo ma non ha capito il perché. Pensava che fosse amore, ma forse gli stavano chiedendo qualcosa e non ha compreso cosa. Se solo si potesse riavvolgere davvero (ma certo che si può, pensa lui).

Eh, ma solo il semo che muore dà buon frutto,
credo che la Bibbia dica così,
più o meno.

Oggi è la domenica delle palme e se Renzi va a messa non potrà impedirsi di pensare alla sua storia: osannato nel 2014, fustigato nel 2018, e secondo lui il meglio deve ancora venire. Secondo me no: e mi dispiace, ma se c'era un equivoco è un po' tardi per capirlo. Se invece c'è da fare una colletta per trenta denari, posso anche partecipare. Niente di personale, ma come diceva il sacerdote? è meglio che paghi un uomo piuttosto che tutto un popolo.

21 commenti:

  1. Martina vi convince quando dice che ora le responsabilità sono solo di chi ha vinto?

    RispondiElimina
  2. ..oh non c'è bisogno di fare a schiaffoni per rispondere eh...

    RispondiElimina
  3. No, ci sono tanti che ascoltano, ma probabilmente non trovano nulla di interessante da dire; io sono tra questi.

    RispondiElimina
  4. Se lo dici tu ok.
    Invito però tutti non solo ad ascoltare ma anche a partecipare, altrimenti il blog risulta di una noia mortale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendo dire che più si partecipa alla discussione in maniera intelligente e costruttiva (non limitandosi solo ad ascoltare) più ne guadagna il blog e a cascata tutti noi. Spero di essere stato chiaro.

      Elimina
    2. Sì, sei stato chiaro e hai ragione. Ma chi segue questo blog vorrebbe leggere commenti a la Leonardo e non domande severgnine a la Porta a Porta.

      Elimina
    3. Poi rileggendomi mi son reso conto di aver commesso due errori. Ho parlato a nome di altri senza averne titolo e non ho specificato abbastanza che la banalità era riferita alla tua domanda e non volevo essere offensivo nei tuoi confronti.

      Elimina
  5. OK Andrea, provo ad offrire uno spunto di riflessione chiave. Dopo la batosta presa, arroccarsi pervicacemente all'opposizione perché?
    Per coerenza e per rispetto (??!!) di noi elettori o per una strategia dettata da un egoistico -fregandosene bellamente del paese- calcolo? Mi spiego: lasciare campo libero agli altri nella speranza che combinino disastri e stando fermi riguadagnare qualche punto percentuale. Io credo sia la seconda anche se ci raccontano la prima.

    RispondiElimina
  6. "Che possa starsene zitto e buono a Palazzo Madama su uno scranno dell'opposizione, è una cosa che.."

    ma ci va quella virgola?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Federico, anche io ho notato che qui le virgole vengono messe un po' a casaccio...ma qui il punto è un altro...

      Elimina
    2. ..è che questo blog è in modalità biblioteca...siamo in tanti...sia chiaro...ma si legge in silenzio, oserei dire religioso, e guai a commentare a voce alta....sssstttt...

      Elimina
    3. o tennico, apri un bel blog te, allora. in modalità stadio. anzi, in modalità sceneggiata napoletana. dai, facce sogna'. e/o facce ride'.

      Elimina
    4. Tra una soggettiva e la principale una virgola ci può anche stare, secondo me.

      Elimina
  7. a proposito di leggere senza commentare (che due palle: non riesco a lasciare commenti dal telefono. sarebbe a dire nell'unico momento ozioso: davanti alla tivvù, la sera), a parte ora che non ho granché voglia di lavorare
    per me il piddì dovrebbe tenere conto di 2 cose: a quelli che come me (oltre a usare un sacco di volte i 2 punti) hanno votato il piddì - nonostante renzi - puoi fare quasi tutto (anche suicidarti) e noialtri st...oici (ma forse il termine giusto è un altro) continueremo a votare piddì
    solo che siamo rimasti in pochi e perciò bisogna fare qualcosa per convincere qualcun altro. tra queste cose suggerirei di NON dare l'impressione di elemosinare posti di (sotto)governo. far usare il piddì come specchietto per le allodole non è una di quelle cose che ti fa desiderare di votare ancora piddì e non so quanto possa attirare ex elettori piddì
    si dirà che il piddì è un partito troppo centrista o addirittura di destra per attirare voti di sinistra... oh, mica dico che non possa essere vero, solo che... ecco... in queste elezioni non mi pare di aver percepito tutto 'sto vento di sinistra
    mi pare che tutta questa attenzione per diritti civili (ius soli temperato compreso) non ci sia. secondo me operai, contadini, donne, gay, immigrati con diritto di voto, ecc. a 'sto giro hanno votato altro sapendo che volevano proprio il piddì fuori dal governo. penso sia un bene, per il piddì intendo, per il paese vedremo. un piddì con queste percentuali nello stesso momento in cui leu prende poco e niente e gli altri ancora meno mi fa desiderare solo una cosa: che il piddì si rigeneri sperando che gli altri nel frattempo non facciano troppi danni
    nel frattempo ci sarà un sacco da fare dentro e fuori dal parlamento. potrà (il piddì) lottare su ogni singolo provvedimento e provare a rappresentare anche un bel po' di quelli che hanno tafazzivamente votato centrodestra & m5strilli
    però, come si dice da 'ste parti: hai perso, mò stacce!
    giuro che, se pubblica 'sto commento, nel prossimo risparmierò su parentesi e 2 punti e puntini di sospensione!

    RispondiElimina
  8. Marcello, perdonami, non so come dirtelo ma la sinistra come la conoscevamo noi non esiste più. Mi spiego. E' come se tu continuassi a comprare lo stesso prodotto fidandoti dell'etichetta. Tu stai "comprando" l'etichetta ma il prodotto non è più quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio per la spiegazione, ma ti svelerò un segreto: faccio il grafico dal lontano 1976, ho disegnato centinaia di etichette e - col tempo - ho imparato a distinguere tra etichetta e prodotto (reale e immaginario)
      figurati che nel mio comemnto ho scritto "operai, contadini" in senso ironico. quel che volevo dire è che se l'eventuale mancanza di diritti civili non sono un problema per chi dovrebbe rivendicarli o usufruirne non lo sarà certo per me.
      io so distinguere tra un apparato di governo in parte corrotto e in parte incapace e lontano dalla gggente che ha cercato di salvare il salvabile e un futuro governo che staremo a vedere. migliorerà la legge fornero? avvierà a miglioramento l'istruzione e la sanità? migliorerà il sistema dei trasporti? migliorerà la legge cirinnà o quella sul fine vita? ecc. sarò il primo ad essere contento.
      in parole povere: ho continuato a comprare lo stesso prodotto sapendo che il contenuto si faceva via via più schifoso, ma in qualche modo riuscivo a calcolarne il grado di schifosità
      paura del futuro o resistenza al cambiamento? direi proprio di no. nostalgia dell'alleanza tra operai e contadini? anche qua direi proprio di no
      stavolta ho usato 2 -, 2 ", 2 :, 1 (), 6 ?

      Elimina
  9. In effetti, sono completamente semi. Sono anche più semi di quanto non sembrassero.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).