giovedì 2 febbraio 2012

I Got You Babe

A scuola ho appena chiuso il quadrimestre - registri e schede in ordine, più o meno. Ieri sera ho spalato anche per il vicino, così stamattina il vicino ha spalato per me. Oggi sono a casa, la Creatura gorgheggia sul tappeto, da mezzanotte si è svegliata appena tre, quattro volte, dai. In frigo tutto quel che serve, comunque il mercato è sotto casa. Niente lavoro fino a lunedì. Potrei persino mettermi a correggere temi freschi di tre giorni, ma ho paura di viziare i miei pupilli. No, tutto questo per dire -mollami i capelli - stavo dicendo - lascia stare la tastiera di papà - tutto questo perrkòl sdòfbndfskòlbnklgbn  gbfdgh fhd nkl k gkhlnjm  cvlkjnglhj toyiu96i79juorb lkhglfj- hai la tua di tastiera, un acer del 2006 che fa un rumore bellissimo, pensa ai poveri bambini africani con i tasti a membrana di Negroponte, dvxmbkh glnhòcgkhlcòghnlvmlvmxòckgffdno, tutto questo per dire che se domani dovessi svegliarmi ancora nel 2 febbraio, a me starebbe benissimo, capito Dio? Sì, lo so che non funziona così, però peccato.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).