Visita <a href='http://www.liquida.it/' title='Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida'>Liquida</a> e <a href='http://www.liquida.it/widget.liquida/' title='I widget di Liquida per il tuo blog'>Widget</a> - 2025 ~ Leonardo

lunedì 12 dicembre 2005

Il secondo modo di acchiappare un coniglio

E insomma, Signore, andò proprio così: alla fine di luglio Leonardo-Immacolato entrò in una Stanza 68… e scomparve. Qualcuno, in un qualche modo, lo aveva fatto evadere. Si pensò a un passaggio segreto, che non fu mai trovato. Si torchiò l'inquilino della stanza, che non disse una parola. Allora lo si condannò per favoreggiamento a tot anni, che in seguito, grazie all'interessamento di amici e ammiratori, divennero tot anni al quadrato. Ma il fuggitivo sembrava scomparso per sempre. E con lui, spariva ogni possibilità di tornare nel nostro Grande Paese con una storia decente da raccontare.

Allh gli o detto: kretino d 1 Kap Amerika, lo sai ke c sono 2 modi X dare la kaccia a 1 koniglio no?
Modo 1: lo insegui (ma e' troppo tard, lui e' stato + veloce & adesso nn lo trovi +!!!).
Modo 2: LO ASPETTI AL VARKO!!!
Ke varko??? dice lui. Nn lo so, ma prima o poi salta fuori, e allora troviamo il posto dove e' + facile ke salta fuori, & lo aspettiamo la'!!! Ma nn sapevamo in ke posto aspettarlo.


È andata così.
In via del Guasto c'erano in effetti i due tizi antipatici in occhiali scuri – il fatto d'aver poi scoperto che non si tratta di due tizi veri, ma di due software ispirati a due giornalisti del secolo scorso, non me li ha resi più simpatici di tanto. Mi hanno ficcato in una Nuova Duna bianca senz'aria condizionata, e siamo rapidamente filati via nelle paludi padane. Ogni tanto qualche indigeno devoluto ci salutava sbracciando e grugnendo. È gente simpatica, in fondo, quando non ha fame.

Devo confessare, Signore, che l'idea di attenderlo al varco mi fu suggerita da Aurel… dall'agente bizantina. La sparizione di Immacolato, in effetti rientrava in una casistica abbastanza diffusa: ogni tanto nel Teopop qualcuno scompare, per riapparire mesi dopo davanti a una centralina elettrica con indosso una pettorina esplosiva. Non ci era ancora chiaro se Immacolato fosse una semplice pedina o addirittura il Vecchio della Montagna: in ogni caso il posto più adatto dove aspettarlo era una centralina elettrica. Detto questo, nella sola San Petronio ce n'era ancora una manciata in funzione.

Qstione d qlo. Ql mattino in via Martiri di Kanale 5 poteva esserci lui o io. C davamo i turni, xché le centraline da sorvegliare erano tante!!!
Avevamo deciso ke il 1° a trovarlo se lo portava a kasa.
L'a trovato lui. RABBIA & RAKKAPRICCIO!!! (Xo'… il Kap America mi e' rimasto 1 po' simpa ;-P)


Dopo qualche ora la macchina è scomparsa in una grotta – credo che si trattasse del Grande Tunnel Subalpino, quello che secondo una leggenda dovrebbe sbucare a Lione. Ma secondo me non sbuca proprio da nessuna parte: dopo un poco mi sono addormentato. Forse per la mancanza di ossigeno.
O forse per le chiacchiere dei due. Esasperanti.
"E io ti dico che il cardinale Cirillo è fuori di testa".
"Sono d'accordo solo a metà".
"Perché sei un fighetto ignorantello".
"Non sono un fighetto ignorantello".
"Vuole dare il voto agli spermatozoi! Il voto!"
"Lo so che sbaglia. Ma non ha tutti i torti. Cioè, se ammettiamo che abbiano un'anima, perché non possono avere un voto?"
"Ma chi lo ha detto che hanno un anima?"
"C'è stato un referendum popolare".
"E tu credi nei referendum popolari?"
"Dipende, e tu?"
"Dipende, e tu?"
"L'ho detto prima io".
"Perché sei un fighetto!"
"Non è vero!"
"Sì è vero".
"Allora diciamo che è vero solo a metà, così siamo entrambi d'accordo".
"Non sono d'accordo. Tu sei un fighetto al cento percento".
"Settantacinque".
"Cento".
"Ottantasette virgola cinque".
"Cento".
"Io proprio non ti capisco. Sembra che tu non voglia dividere nessuna verità con gli altri. Ma che senso ha avere una verità, se non la dividi?"
"Che senso ha dividerla? Non è mica un pallone, la verità. Me la tengo io e ci gioco solo io".

E così, Signore, non è del tutto una colpo di fortuna se il giorno 14 del mese scorso mi è capitato di imbattermi in Immacolato-Leonardo, in via Martiri di Canale 5 (ex via Mentana) a San Petronio – proprio nel momento in cui si accingeva a saltare in aria davanti a una centralina.

Sembra ke c sia stata una colluttazione… era suXpericoloso, Leonardo poteva saltare in aria, ma il Kapitano e' riuscito a tramortirlo col suo pugno…… poi Xo' non siamo riusciti a farci rakkontare la storia, quando e' rinvenuto era ancora ½ skonvolto…

Dicevo: mi sono addormentato sulla Nuova Duna, al buio del Grande Tunnel.
Quando mi sono svegliato, non ero a Lione.
Ero all'inferno.
E pedalavo.
E una voce alle spalle mi ha detto: Caro Leonardo,
(se ha ancora senso adesso chiamarti così)
rieccoci qui, insomma. Da dove comincio?
Reazioni:
Categories:

2 commenti:

  1. sacripante! n. 6 è ora online, anche grazie al tuo contributo.
    Il mondo ne sia edotto.
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. ma, voglio dire, questo è l'ultimo post della serie?

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!