Pages - Menu

mercoledì 12 settembre 2012

Contro Spinoza vota dinosauro


Miglior sito
Questo è il pezzo in cui come tutti gli anni ringrazio i visitatori così gentili da avermi voluto candidare ai Macchianera Awards, quelli che si consegnano a Riva del Garda sabato 29 settembre durante la Blogfest. Benché le possibilità di vincere qualcosa siano sempre più esigue, io a Riva cerco di esserci; domenica 30 forse riesco anche a presentare il famoso ebook.

Questo è insomma il solito pezzo, però il 2012 non è stato il solito anno; è stato piuttosto particolare e in alcuni momenti piuttosto difficile. Tra alti e bassi ne ha sofferto anche il sito, che in certi momenti è diventato il semplice segnalibro di quello che stavo scrivendo altrove. Il fatto che in mezzo a tutto quello che succede qualcuno si ostini ancora a votare per me è il segno di una considerazione e di un affetto che non sono sempre sicuro di meritarmi. Nel dubbio, comunque, votate per me! Non mi offendo, sul serio.

Una sfida sul filo di lana
Anche perché, ehi, nessuno se n'è accorto, ma io l'anno scorso sono arrivato secondo nientemeno che nella categoria "miglior sito", per dare finalmente il benservito a Spinoza mi sarebbero bastati altri seimila voti, bruscolini. Quest'anno potrebbe essere la volta buona: se invece di disperdere i vostri voti volete semplicemente abbattere Spinoza, il cavallo più quotato resto io, pensateci. Non fatelo per me. Fatelo perché vi siete rotti i coglioni di vedere Bonino e Stark sulla pedana dei premiati, dai, si sono rotti i coglioni anche loro, non sanno più che faccia fare, che cosa dire, abbiatene pietà, votate Leonardo! Un sito senza battute, pensate, nel 2012 è possibile! Ok ci ho provato.

Di solito a questo punto metto la soporifera lista di consigli di voto (una pratica ai limiti del regolamento), ma il solerte Many mi ha preceduto anche in questo, risparmiandomi/vi un sacco di tempo. Quest'anno finalmente non è più necessario votare tutte le categorie (e meno male, ce n'è di assurde) ma solo venti. In un anno in cui non ho aggiunto né un feed né un bookmark, l'unica novità che mi sento di segnalare è, nella categoria miglior Blog televisivo, Glenville, il blog di Gregorio Paolini; che parla di tv, sì, come tanti altri, ma a differenza di tutti gli altri lo fa da operatore del settore, in una prospettiva professionale, che è quella che in generale mi piace di più. Mi sembra di aver sempre preferito i blogger che parlavano del loro mestiere, e mi sembra che ce ne siano sempre stati tragicamente pochi. Ultimamente poi siamo pochi in generale - non provate anche voi questa sensazione?

Questa Blogfest potrebbe anche essere l'ultima volta a chiamarsi così; la B di blog è già uscita dalla sigla dei premi, che adesso si chiamano MIA (fino all'anno scorso MBA), e riguardano sempre meno la blogosfera e sempre più internet in generale - ma a chi la racconto. No, è che adesso tira twitter, ha da passare anche questa nottata (a me poi sembra che twitter sia l'eterno secondo, è una vita che ci prova ma non ce la fa veramente mai, ma certamente mi sbaglio). Insomma io a Riva ci vado anche a fare il dinosauro, già l'anno scorso una ragazzina sul lungomare mi vide cercare il tasto canc su un macbook e mi chiese Ma tu perché sei qui, e io: gareggio per il miglior sito, e lei: no, vabbe', adesso seriamente. Ecco, sono momenti che ti aiutano a mettere tutto nella giusta prospettiva. Grazie a tutti ancora, e ci si vede a Riva (oppure altrove).

44 commenti:

  1. Leonardo for best site!

    Sono talmente convinto che mi sento di condividere i tuoi post al 97,5%.

    (il 2,5% di dissenso è endemico: non potrei dirmi di sinistra se condividessi qualcosa al 100%)

    RispondiElimina
  2. forse quest'anno voto... dipende solo da quante cose sarò costretto a votare.
    a proposito del mettere le cose nella gsta prospettiva... delle volte due chiacchiere con un under 30 ti rimettono al mondo, o ti fanno desiderare che il mondo finisca presto o che (almeno) si estingua l'umanità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1)Lungomare adriatico o tirrenico? o magari del nord? insegni geografia per caso?
      2)Sito senza battute questo? Sarà.
      Camilla

      Elimina
  3. Macchianera Award o meno, il tuo resta comunque il mio blog preferito.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Queste accuse, che come sai hanno rilevanza penale, mi piacerebbe che venissi a scriverle con un nome, un indirizzo, un recapito.

    Finché non hai questo coraggio, mi dispiace, ma non è il caso di pubblicarti. Danneggerebbe te per primo.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Non è necessario il following per leggerti, era solo una comodità. Non dovresti avere tutta questa paura.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  9. Ti devo sempre rispiegare la cosa da capo. È indicativo che una persona che nei mesi scorsi ha scritto una serie di messaggi fortemente diffamatori nei miei confronti - messaggi che sono ancora tutti perfettamente visibili - trovi sorprendente che io desideri seguirlo. Siccome hai mostrato tutte le caratteristiche di un diffamatore compulsivo, si tratta soltanto di aspettare la prossima crisi. Attesa che non mi diverte, ma è mio dovere nei confronti miei e dei miei cari vegliare sulla mia reputazione.

    Non sorprende che tu non capisca questa cosa: non hai capito quando hai oltrepassato il limite, non hai compreso quello che stavi facendo, e probabilmente sei convinto che basti spegnere il giochino e accenderne un altro per lasciarti tutte le schifezze che hai combinato alle spalle. Nel mondo degli adulti, che frequenti da poco, non è evidentemente così.

    Hai ancora voglia di scherzarci sopra. Non è un buon segno.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Io fossi in te non me la prenderei più di tanto: troverai senz'altro altri siti dove argomentare a base di "ti puzza il culo".

    RispondiElimina
  12. Dopo il "ti puzza il culo" abbiamo il "guadagno più di te gnègnègnè". Sai che ti faccio un favore cancellandoti?

    Seguire un account twitter non è "spiare", tantomeno dal buco della serratura. E tu non mi hai "beccato": è tutto pubblico. Temo tu non abbia molta dimestichezza col mezzo. Riveli invece molta dimestichezza con "spiare", "beccare", e altre dinamiche infantili in cui sei rimasto incastrato.

    Se vuoi farmi delle critiche, mi piacerebbe che te ne prendessi la responsabilità.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Non ho mai fatto illazioni sulla tua carriera accademica. Il tuo account twitter è pubblico, lo si può leggere anche senza il follow. Non è successo niente, nessuno ti ha minacciato o insultato, cerca di calmarti.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. @Anonimo.
    MA in che livello di paranoia devi vivere per scrivere queste farneticazioni?

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  18. "Interpretazione di questo tenore. la storia di Abramo e di Sodoma ci spiega che gli israeliani sono ricchi e cattivi, i palestinesi sono poveri e bravi".

    Non ho mai interpretato la storia di Abramo in quel modo, come chiunque sappia leggere in italiano corretto saprà confermarti.

    Quando si parlava di compulsione e di diffamazione, si parlava di queste cose che ogni tanto ti rimetti a scrivere - e nessuno ti proibisce di farlo. Vorrei semplicemente che ti prendessi la responsabilità di quel che scrivi, come la prendo io, come fanno in generale gli adulti. Non è una minaccia, è un invito a comportarti da persona grande.

    Non c'entrano gli ebrei, popolo e religione che grazie al cielo non rappresenti (rinnovo il consiglio a non parlare in nome loro).

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  20. A me sembra che tu stia peggiorando. Avevi un account pubblico, ho cliccato follow. Non è spiare, non è pedinare, io seguo tanta gente e nessuno reagisce così. Di solito sono contenti di avere un lettore in più. Al limite indifferenti. Nessuno si spaventa, nessuno minaccia, nessuno sventola passaporti.

    Ti faccio presente che non mi sta arrivando nessun lettore, a parte te, dal tuo blog, e quindi tutta questa fatica di ripostare citazioni di vecchi pezzi miei (che non hai letto) e che dimostrerebbero l'antisemitismo globalemondiale è veramente tempo perso. L'unica cosa che ribadisci è una certa compulsività. Mi sembri veramente prigioniero in un pattern che non riesci a superare; speravo che il tuo nuovo status di rabbino ti avrebbe aiutato, ma vedo proprio che no.

    Piuttosto, se proprio devi venir qui, mi daresti una mano? Hai presente quei passi della Torah in cui Dio si definisce "geloso"? Mi sai dire se il termine ebraico originale era anche riferito alla sfera affettiva umana, come "geloso" in italiano? Ti ringrazio sin d'ora.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ci fosse una volta sola che riesci a rispondere a una domanda sulla Torah. Peraltro era abbastanza semplice, chiunque ne sapesse un po' avrebbe risposto su due piedi. Ma vabbe'.

      Elimina
    2. Non e' ancora chiaro come mai ti interessa seguire l'account di un rabbino.

      Elimina
    3. Ti ho già spiegato perché è mio interesse seguirti. Il fatto che tu sia un rabbino o no non cambia niente; non è un mantello che ti protegge dal mondo, dalle sciocchezze che combini e dalle conseguenze che hanno. Stai dimostrando, se ce n'era bisogno, che hai bisogno della religione come i bambini di un fratello grande.

      Elimina
    4. Tu hai scritto che c'e' un blog che non ti piace ("diffamazione " dei tuoi cari, nientemeno) e ti sei inventato un dovere di tenerlo d'occhio. Ma chissa' se lo leggi, il blog, che di questa diffamazione proprio non c'e' traccia, anzi i tuoi scritti sono ampiamente citati e hai pure lo spazio per commentare e spiegare che non e' vero niente. Io i commenti mica li cancello.

      In ogni caso, invece di seguire il detto blog con il banale sistema dei feeds, ti sei messo in testa di seguire un account in lingua inglese perche' sei convinto che prima o poi si sarebbe parlato di te e del tuo blog in lingua italiana. Nota che, data la natura del mezzo, e' proprio impossibile che accada quel che temi (o vuoi, o cerchi, chissa').

      Ma perche'? No, dico, perche' ti vuoi rendere ridicolo? Sai che la ragione mi sfugge? Non puo' essere che sei tanto pieno di se' da ritenere davvero di essere al centro dei pensieri di qualcuno che -peraltro- non hai mai incontrato.

      Elimina
  22. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  23. Non so a che carriera ti riferisci, ma non credo tu l'abbia fatta diffamando gente on line.
    Su twitter seguo molta gente con cui non vado d'accordo, non c'è niente di strano.
    Non credo che tu possa parlare per "i rabbini", un insieme molto vasto di persone che in linea di massima non passano il tempo a diffamare gente on line.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  27. Ammazza quanto tempo libero, oh.
    Senti, puoi evitare di parlare di "lettori": qui non ti legge nessuno, là i soliti tre, insomma, è imbarazzante.

    Il pezzo di Abramo non l'hai capito, te l'ho rispiegato, non vuoi capire, pace. Hai grosse difficoltà di comprensione, causate da tutto un sistema ideologico che ti sei costruito per difenderti dalle tante cose che non capisci. Niente di che.

    Io fossi in te non insisterei molto sulla cosa del "rabbino", almeno finché continui a comportarti in questo modo imbarazzante. Si è scomodato persino Fanelli per spiegartelo: un rabbino ha delle responsabilità, non può scrivere qualsiasi cazzata e controfirmarla per conto di "Israele" o "ebraismo", che sono insiemi molto vasti di persone che meritano rispetto.

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  29. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  30. Se continui a fare la stessa domanda, otterrai sempre la stessa risposta.
    È sempre andata così. Non so se su ipi ti funzionassero, questi siparietti di terzo grado, ma ti garantisco che in qualsiasi altro posto non hanno senso. Non è un interrogatorio, non stai mettendo con le spalle al muro nessuno, hai fatto una domanda e ti è già stato abbondantemente risposto. Se vuoi risposte diverse te le devi scrivere da solo, come le altre volte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  31. E' affascinante la tua teoria del " sistema ideologico". Ce la fai a spiegarti meglio? Si chiama sionismo, quel sistema idelogico che impedisce di vedere i vantaggi conseguenti dalla riduzione degli ebrei a minoranza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ossignoreiddio! Senti Anonimo, io non sono nessuno e se dovesse saltare fuori che covo una qualsiasi forma vuoi anche larvata di antisemitismo lo scopro in questo momento, ma lasciati dire che visto da lontano, così, come ci si imbatte in un tizio che bisticcia con il conducente dell'autobus, quello violentemente antisemita sei tu, che dispensi presunzioni di malevolenza dove gli altri stavano parlando del tempo. Da qui, dove la cosa ci fa salire l'acqua per due minuti e poi ce ne dimentichiamo, l'idea di massima è sempre quella che quando una persona vede "sionismo" dove c'è scritto "sistema ideologico" dovrebbe prendersi una vacanza. Pierpaolo.

      Elimina
    2. In realta' io sono solo curioso di sapere come mai Tondelli si e' messo in testa di seguire l'account twitter di un rabbino e non, putacaso, di un imam. O di un prete.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. Guarda, ti garantisco che se ci fossero un imam, o un prete, o un bonzo, così sprovveduti da calunniarmi sistematicamente per mesi, li seguirei con attenzione.
      Ma non riesco a immaginare perché un imam, o un prete, o un rabbino sano di mente dovrebbe perdere il proprio tempo a calunniarmi sistematicamente.

      Elimina
  32. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.