martedì 27 ottobre 2015

Un articolo disgustoso (ma non abbastanza)

Il caso è molto piccolo, ma potrebbe tornare utile a chiunque: l'estate scorsa, mentre qui ci divertivamo con procioni e Copernico, qualcuno pensava bene di segnalare alcuni miei articoli disgustosi all'Ordine dei Giornalisti, il quale non poteva però aprire un procedimento disciplinare su di me, siccome non sono iscritto.

Così ha aperto un procedimento a carico di Luca Sofri.
Violazione della deontologia professionale e vilipendio della religione cattolica.

Per fortuna è finito tutto bene (ho cancellato i nomi).





Postilla inutile: San Massimiliano Kolbe fu canonizzato il 10 ottobre 1982, il giorno in cui nel mio paese nacque un gruppo scout cattolico, che lo elesse immediatamente suo patrono. Anche per questo motivo è un santo che mi è caro in un modo particolare. Il pezzo più o meno disgustoso che scrissi su di lui doveva avere un finalino in cui la Madonna in sogno mi compativa per non aver mai scelto nessuna corona, né bianca né rossa né a pois: vedi cosa ti è successo? Avevi paura a scegliere e non sei diventato niente. L'ho cancellato - mi sembrava un po' troppo personale - e adesso non riuscirei a riscriverlo. Lo segno qui per ricordarmene, non ho molti altri spazi a disposizione.

8 commenti:

  1. vilipendio della religione cattoloca , WTF !?

    RispondiElimina
  2. Relativizzare i meriti di un sacerdote per di più polacco (i polacchi cattolici sono tutti santi a prescindere per decisione della divinità assoluta GPII... del resto per i polacchi era Dio il rappresentante di GPII in cielo, non GPII il rappresentante di Dio in terra) è colpa grave, molto grave, ragazzo mio...

    RispondiElimina
  3. ...dovevi scegliere la corona di membro del consiglio di disciplina dell'ordine dei giornalisti. pochissimo lavoro, niente responsabilità, e quattro risate assicurate.

    RispondiElimina
  4. Mbè anche tu nel tuo piccolo un po' martire della libertà di stampa (o di non-stampa, vabbè... facciamo D'ESPRESSIONE!). Magari tra una quarantina d'anni un papa laico di Modena ti beatifica, vai a sapere :)

    RispondiElimina
  5. La gente è libera di fare esposti ridicoli... spero però che oltre a farsi ridere dietro dal giudice (e da tutti noi), abbiano poi pagato anche tutte le spese legali & processuali.

    RispondiElimina
  6. Questo é l'ordine dei giornalisti italiano

    RispondiElimina
  7. Questo é l'ordine dei giornalisti italiano

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).