venerdì 5 settembre 2003

Forum alternativo - Riva del Garda (4/6 settembre 2003) - PER UN EUROPA SOCIALE, QUESTO MONDO NON E' IN VENDITACosa si può dire, per ora, del Controvertice? Che il posto è molto bello e grande (e per ora ci stiamo larghi), il cibo è ottimo (se vi fermate allo stand anti-OGM che c'è qui davanti), e che circolare e parcheggiare diventa sempre più difficile. Ieri sera i dintorni di Riva del Garda erano letteralmente invasi non di manifestanti, ahimè, ma da carabinieri, finanzieri, polizia, vigili del fuoco intenti a presidiare il presidiabile. Posti di blocco, tombini sigillati, camionette parcheggiate in doppia fila. (Attenti a dove buttate il cellophane! Ieri a una perquisizione i CC mi hanno trovato in tasca del cellophane e si sono messi ad annusarlo).Poi, sì, qualche noglobbal qua e là, ma poca cosa. E turisti tedeschi attoniti.

Oggi, a complicare il quadro del traffico, gli happening dei Disobbedienti, che da quel che è parso di capire hanno nolleggiato un pullman verde militare, lo hanno parcheggiato in mezzo alla statale, e con l'aiuto di un cassonetto e un po' di pallet hanno costruito una simpatica barricata per il piacere dei giornalisti, subito accorsi. Il problema adesso è che – con tutti i disobbedienti in giro a fare la faccia dura davanti alle telecamere – qui non siamo rimasti in tantissimi, ed è un peccato. Stamattina si discute di GATS (L'accordo per la liberalizzazione dei servizi) con Agnoletto e con Christophe Aguiton di Attac Francia (purtroppo Susan George è indisposta); di sovranità alimentare con Focsiv e Altragricoltura; di mercificazione dell'acqua; di precarietà e mercato del lavoro. E oggi pomeriggio ci sarà ancora tantissima carne al fuoco.

Ma forse è più interessante notare quello che non c'è: basta un occhio al programma per verificare che almeno due argomenti, se forse non sono spariti dalle discussioni, certo non compaiono più tra le parole d'ordine: Articolo 18 (vedi: Estensione Dell') e Tobin Tax. Due campagne dagli esiti diversi, che negli ultimi due anni hanno preso molte energie ai Movimenti, e che per ora giacciono nell'anticamera del dimenticatoio. Certo, qui di idee e di proposte concrete ce n'è sempre in abbondanza. Vedremo come si mettono le cose.

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).