giovedì 22 luglio 2004

Trattoria kid

Allora sto lavorando a questo libro inglese sul calcio, no? Sentire gli inglesi parlare di calcio è strano. I primi mesi ti convinci che non ne capiscano niente. Col tempo ti viene il dubbio che siamo noi a non capirne niente, ma è solo una variante della sindrome di Stoccolma. Se m'avessero dato un libro sui democristiani, adesso rimpiangerei Remo Gasperi e calcolerei la convergenza delle parallele.

Il libro in realtà è finito da un pezzo, ma stavamo aspettando gli aggiornamenti su Euro 2004. Sono arrivati. Niente grandi sorprese: Wayne Rooney è la rivelazione del torneo (e vabbè), Sol Campbell il miglior difensore del mondo (maddai), Beckham ha bisogno di tornare in sé ( Had his head on upside down… Sort your life out, son, we need you.), Owen "non è ancora finito". E gli italiani? Un gioco di parole atroce sulla saliva di Totti, un po' di moralismo sulle accuse a Svezia e Danimarca che, provenendo da una nazione "tristemente nota per gli scandali scommesse e la corruzione" non farebbero testo. Una citazione da Buffon che mi ha messo in crisi. Una delle poche cose che pensavo di avere imparato dagli Europei è che Buffon è in grado di dire cose sensate davanti alle telecamere, il che è da pochi. Beh, dopo l'eliminazione avrebbe detto le seguenti parole:

"I'm bitter and slightly embarrassed, not for me, but for them. I hope the players’ children didn’t watch the match, otherwise they would have been corrupted"

La prima parte della frase mi suona, la seconda proprio no. Mi sembra esagerata, davvero mi dispiacerebbe che Buffon l'avesse detta. Ho fatto una ricerca in rete, senza trovare nessun accenno alla corruzione minorile dei pargoli scandinavi. Può darsi che una banale mezza frase in italiano sia diventata molto più pesante nella traduzione inglese: adesso, rimettendola in italiano, rischio di appesantirla ancora di più.

Che altro? Ah, già, c'è l'Uomo. Ebbene, nella nazionale degli undici flop degli Europei (James, Ferreira, Desailly, Nowotny, Van Bronckhorst, Beckham, Del Piero, Totti, Wiltord, Raul, Trezeguet), Christian Vieri non c'è. Infatti è in panchina. E sentite un po'.

Christian Vieri. Italy have been unable to find a suitable replacement for Vieri for years. Never quite top drawer, he’s been their best bet. Now they can rest easy and get some fat bloke out of a trattoria to play. At least fat bloke will show some commitment and pride in the shirt.

Che altro aggiungere? Standing ovation, come si dice in questi casi.
(Sarà solo un po' difficile tradurla).

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).