giovedì 3 febbraio 2011

L'unica democrazia buona


Cari egiziani, fate i bravi, tornate a casa. L'unica democrazia buona è quella che si esporta. Diffidate del prodotto locale.
(English version).

18 commenti:

  1. La democrazia è come la scorreggia. Piace solo a chi la fa.

    RispondiElimina
  2. Magnifico! Il condensato di mille editoriali del corriere ecc.! :D

    RispondiElimina
  3. il grafico a mano libera è più carino, però il colore ci stava

    RispondiElimina
  4. l'hai fatto a mano ma republica ti copia il gif pari pari lo stesso

    francesco

    RispondiElimina
  5. Splendido. Meglio di mille post(s)
    Andrea

    p.s. ti linko a bomba su fb

    RispondiElimina
  6. Brillante ed efficace l'idea dell'algoritmo, ma il messaggio che le è sotteso è in parte fuorviante: non esistono i fondamentalisti ebraici, a meno che l'espressione non venga intesa in senso metaforico. Esiste uno stato (Israele), con una politica estera criticabile, ma pur sempre uno stato democratico e, malgrado le apparenze, laico. Niente a che vedere con il fondamentalismo in senso proprio.

    RispondiElimina
  7. Madonna mia, quanto cazzo è vero questo flow chart!

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Daniele, non esiste il fondamentalismo ebraico, infatti Rabin è morto nel suo letto, circondato dall'affetto dei suoi cari, e Mea Sharim è un parco a tema.

    Anche i coloni ebraici nei territori occupati, in realtà non vedono l'ora di andarsene, è solo che i palestinesi non li fanno uscire.

    Del resto è un po' così che accade: quando un fondamentalista è ebreo, non è più un fondamentalista, al massimo è un democratico un po' criticabile.

    RispondiElimina
  9. Uno stato laico dove però per divorziare hai bisogno del permesso del marito secondo la legge ebraica (e non israeliana) e la causa è di competenza dei tribunali rabbinici... si si (http://www.morasha.it/tesi/fbbr/fbbr05.html)

    RispondiElimina
  10. I fanatici religiosi di Mea Sharim, come pure i coloni estremisti (fra cui quello che ha assassinato Rabin), sono gruppi marginali e isolati anche all'interno della società israeliana, e certamente non governano il paese.

    Isreaele è uno stato democratico che al proprio interno, purtroppo, contiene alcuni gruppi fondamentalisti (che comunque non incidono più di tanto sulla società nel suo complesso; quanto meno, non più di quanto la chiesa cattolica incida sulla società italiana: in Israele, ad esempio, le unioni gay sono riconosciute); viceversa, ci sono paesi arabi completamente governati dai fondamentalisti islamici (Iran, per dirne uno).

    Mettere il fondamentalismo islamico sullo stesso piano di un presunto "fondamentalismo ebraico" significa essere in mala fede o, semplicemente, non avere il senso delle proporzioni.

    RispondiElimina
  11. Tienimi pacificamente tra quelli che non hanno il senso delle proporzioni.

    Ooh, era da un po' che non arrivava qualcuno col sofisma del matrimonio gay. Hai fatto bene a scrivere che le unioni gay "sono riconosciute", visto che i gay (ma anche i musulmani/e che vogliono sposarsi con ebrei/e) devono andare a Cipro.

    Ricapitolando:
    1. Assassini politici.
    2. Coloni che occupano la Palestina perché c'è scritto sulla Bibbia che è giusto così.
    3. Shas al governo e alla Knesset a fare da ago della bilancia.

    Però è tutta gente isolata, se ne parli sei in malafede o non rispetti le proporzioni, i gay a Tel Aviv si divertono un mondo.

    RispondiElimina
  12. I fondamentalisti ebraici contano quanto i leghisti nostrani.
    Bello schemino, se Obama conta davvero qualcosa è qui che ha cambiato(un po' per mancanza di alternative) il modo di agire usa: vogliono democrazia, aiutiamoli a costruirsela senza andar li a far casino, o al massimo non caghiamoli proprio che ci pensano da soli.
    Non è poco

    RispondiElimina
  13. Caro Leonardo visto che fondamentilisti islamici non esistono, che Bin Laden è un santo,però nessuno lo capisce,che i talebani hanno fatto solo del bene in Afganistan specialmente allle donne, che erano tutte studentesse modello,istruite, indipendenti ed emancipate,perchè non espatri nella zona sud est dell'Afganistan, ti fai crescere la barba, ti metti su un bel copricapo tipico del popolo talebano,così non ci ammorbi con le tue indifendibili e strampale teorie?

    PS: Non saranno certo i tuoi algoritmi a farci sorridere ma la tua incapacità a comprendere un problema serio,di cui non ne sai un accidenti

    RispondiElimina
  14. Da figlio di madre mezza ebrea che durante la Shoah ne ha passate di tutti i colori, e che oggi vede le inquietanti analogie tra l'Italia di allora e Israele di oggi, vorrei esprimere tutta la mia stima per Leonardo. Non ti preoccupare, il web è pieno di gente prezzolata per scrivere a favore di Israele o che in buona fede viene imbrogliata dalla propaganda israeliana. Mi fa piacere che qualcuno li smonti con una risata, per quanto ci sia davvero poco da ridere. Ho tanti parenti in Israele e vedere come si sono trasformati mi fa accapponare la pelle.

    RispondiElimina
  15. Daniele ha fatto bene a lasciarti l'ultima parola, e forse è stato così gentile da annoverarti fra quanti non hanno il senso delle proporzioni. Io invece penso tu sia proprio in malafede, e che - diversamente da Anonimo - le tue teorie su questo argomento non siano strampalate ma solo beceramente antisioniste. E come diceva quello, gratta un antisionista, eccetera.

    RispondiElimina
  16. Come diceva chi?
    Gratti un antisionista e ottieni cosa? Un antisionista grattato equivale a...?

    Puoi essere, per favore, un po' più precisa sullo psicoreato che commetterei affermando che gli integralisti ebraici esistono e condizionano la politica interna ed estera di Israele?

    Magari riesci anche a farcela senza passare per una reductio ad hitlerum, chissà (mi ci gioco un caffè, diciamo).

    RispondiElimina
  17. il tizio che ti ha già dedicato qualche post, si è piccato dello schemino, e ti ha dedicato un nuovo post, in cui ti del complottista fallito narcisista. O meglio, non lo dà a te, lo dà al solito omino di paglia. Il link non lo metto perchè non si merita pubblicità, ma la citazione sarà sufficiente a ricordartelo
    "Vai a farti fottere, Leonardo. Punto."

    RispondiElimina
  18. http://www.ilpost.it/2011/03/14/netanyahu-non-vuole-la-pace-e-non-la-vorra-mai/

    ecco... fosse stato un Palestinese era ... cosa ... un t. un te. su Fonzie, prova a dirlo, non è difficile.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).