giovedì 3 maggio 2007

buh!

Roma è in preda al Terrore

Solo una brevissima per dire che anch'io, nel mio piccolo, non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby, mentre li ha concessi a Pinochet, a Franco e per uno della banda della Magliana. Anche se in effetti assieme a Gesù Cristo non c'erano due malati di Sla, ma due ladroni.

Ecco, l'ho scritto. E se questo fa di me uno stupido, pazienza, con tanta intelligenza che c'è in giro uno stupido in più non guasterà.
Se poi questo fa di me un terrorista, o beh, ci ho un po' fatto un callo. Se mi fossi fatto esplodere ogni volta che mi davano del terrorista, qui intorno sarebbe tutto buche e collinette. E' anche vero che la lingua ferisce, ma la mia in sei anni al massimo avrà spezzato un paio d'unghie. Comunque ok, sarò pure un terrorista.

BUH!
Paura, eh?
Dai Bagnasco, non sbiancare. T'han pure rafforzato la scorta, su.

Allora, questo è il tandem Ratzinger-Bagnasco. E dire che due anni fa, quando lo Spirito Santo nominò Ratzinger, io ero un po' contrariato. Temevo il passaggio da una Chiesa monolitica ma vagamente ecumenica a una Chiesa arcigna, arroccata sui suoi articoli teologici. Beh, ma son stupido davvero, mi sbagliavo.
Quella di Ratzinger-Bagnasco è una Chiesa un po' arroccata, sì, ma soprattutto capricciosa, petulante. Sa tutto lei, ti cita a memoria i discorsi di Alessio Comneno, ma al primo fischio trema tutta e chiama i carabinieri. D'altronde, come diceva un vostro rappresentante di categoria: uno il coraggio non se lo può dare.

E vabbè. Abbiamo sopravvissuto ai preti tutti d'un pezzo, sopravviveremo anche ai preti di gelatina. Del resto è da duemila anni che sopravviviamo ai preti, noi cristiani. Se non è una prova questa, che c'è Dio.

25 commenti:

  1. Ma hai visto i TG sull'argomento?
    Da vomito!

    Ma non mi meraviglia quello che dice Bondi, (un altro antiemetico, grazie!) quanto quello che dicono i centrosinistri!

    Vorrei che Osservatore Romano ecc. spiegassero cosa c'era di terroristico in quelle parole. Ormai si applica in modo generalizzato e con profitto la regola Bush: tutto cio' che non piace e' terrorismo.

    RispondiElimina
  2. guardi, caro Leonardo, terrorista magari no, ma che lei sia tendenzialmente decabrista l'ho pensato sin da un nostro fugace incontro nella provincia meneghina d'un Blog Rodeo di eoni fa
    (ci ha proprio la faccia, ci ha)

    RispondiElimina
  3. Del resto Ratzinger aveva cominciato immediatamente a denunciare l'attentato alla libertà religiosa. Intendendo che la religione minacciata era il cattolicesimo in Italia. Il berlusconismo si è impadronito anche di Oltretevere.

    RispondiElimina
  4. Leo, sottoscrivo tutto tranne "abbiamo sopravvissuto", ho qualche dubbio che sia grammaticalmente corretto, ma resta comunque brutto a leggersi. "Siamo sopravvissuti" IMHO è decisamente meglio.
    :-)

    RispondiElimina
  5. Io pensavo fosse una citazione dello spot radiofonico della Tim ("Eh, abbiamo rimasti in pochi a parlare bene l'italiano...").
    Per il resto che dire?
    Se quella battuta era terrorismo, chi è che lo va a dire in Israele, in Iraq e ovunque un attentato abbia fatto per lo meno una vittima?

    RispondiElimina
  6. Anch'io scopro di aver riportato come te la frase di Rivera nel mio post.

    Voglio essere stupido anch'io. La battuta non fa ridere. E' una frase da palco. E' un po' un disastro dal punto di vista dei raffinata comunicazionei.

    Intanto la Chiesa è impazzita però. E' sta dando il meglio di sè.

    RispondiElimina
  7. Ben detto.
    L'unica cosa del tuo discorso che mi lascia l'amaro in bocca è che, dalla conclusione, ho scoperto di essere cristiano.

    RispondiElimina
  8. Sì, sopravviveremo. Però se non s'impicciassero di ogni cosa potremmo vivere senz'altro meglio: con tutti i guai che già abbiamo.

    Ho riportato anch'io la frase di Rivera e ho messo il filmato del commento di Fede (veramente incredibile).

    Ciao

    RispondiElimina
  9. questa frase di Rivera gira quasi quanto il codice dell'hd-dvd ormai :-D

    RispondiElimina
  10. "abbiamo sopravvissuto"?
    ma non sarebbe più corretto scrivere
    "siamo sopravvissuti"?

    mah....

    Buldra.

    htto://buldra.splinder.com

    RispondiElimina
  11. Giusto o meno.
    Una veloce ricerca in Google dà per "abbiamo sopravvissuto" 128 risultati, per "siamo sopravvissuti" oltre 14.000.
    Non penso sia un caso.

    RispondiElimina
  12. Abbiamo sopravvissuto va bene se forziamo per licenza poetica il verbo sopravvivere da intransitivo in transitivo. Ma allora scriverei "abbiamo sopravvissuto i preti tutti d'un pezzo".
    Fuffa 2.0

    RispondiElimina
  13. perchè quando un vescovo botica, può: perchè c'è la libertà di parola, ci ricordano i politici (tanto il sopra quanto il sotto del panino).

    RispondiElimina
  14. Cosa c'entrano i funerali di welby con Pinochet??
    Non si può fare u confronto perchè sono due situazioni diverse. Sono d'accordo (da cristiano) che cmq a welby andavano fatti i funerali come tutte le persone..anche se la chiesa a voluto lasciare un messaggio forte.Ma da qui a salire su di un palco a insultare la chiesa...

    RispondiElimina
  15. Leo, dimmi la verità, tu hai fatto studi dai preti..

    Io sì, e come Voltaire ho sempre risposto che i Padri della Chiesa "li ho letti, li ho letti, ma me la pagheranno!"

    Ho capito che non gliene passi una. Ma Erasmo non ti aiuta in questi casi?

    L'unica cosa che mi chiedo nelle farse polemiche attuali è la mancanza di ironia. E non, ovvio, da parte degli "in-tonacati" (esiste? cerchiamolo su google..? --> questo sì un tema inquietante.), ma dall'altra.

    A te fortunamente non manca. Allora sii onesto. Le battute del menestrello in cerca di gloria facevano un po' pena.
    "La Chiesa non si è evoluta". Ah ah ah.. Ehi, ma negli ultimi anni questi hanno fatto rivoluzioni che manco Lenin si sarebbe sognato.

    La 'Chiesa' [--> parliamo sempre del Vaticano](perchè non si può insultare anonimo? Chi sei Torquemada?) è stata fra gli ultimi stati europei a togliere la pena di morte. E ora fanno i difensori della vita.

    Ci preoccupiamo se danno del 'terrorista' al pirlotto di turno? Questi un secolo lo fa lo avrebbero appeso. E non mi venite a rompere con la solita menata che solleviamo le voci di protesta proprio perchè non vogliamo tornare ai tempi delle streghe. Alrimenti passiamo per le comunità ebraica che grida all'antisemitismo appena uno si azzarda a fare una critica.

    Anzi io consiglio alla 'Chiesa' di sfanculare i menestrelli in cerca di pubblicità. Gli facciano solo sapere che Cristo uno dei due ladroni se lo portò in tribuna d'onore solo perchè gli chiese perdono al fischio finale mentre l'altro protestava ancora con l'Arbitro...

    RispondiElimina
  16. Perchè terrorista? Terrorista in che senso? Quello che ha detto il comico non faceva paura alla gente, semmai la faceva incavolare, che è diverso. Ma poi ci sono pure state urla di gradito consenso quindi non credo la gente si sia tanto spaventata.

    RispondiElimina
  17. segnalo da http://www.gay.tv/ita/magazine/forum/intervento.asp?f=81&r=63374

    NON PROIETTILI, MA BUSTINE DI CAMOMILLA

    Quasi tutti gli italiani, cattolici e non, si sono ormai accorti del nervosismo di cui soffre la chiesa cattolica da qualche tempo a questa parte. Prima hanno cercato di mettere a tacere la Littizzetto (notoriamente una pericolosa dinamitarda), poi sono entrati nel panico per alcune scritte sul muro che invitavano il nuovo presidente della CEI a un esame di coscienza, ora sono arrivati a definire ''terrorista'' un cabarettista che ha osato fare dei commenti ironici sul comportamento della chiesa cattolica. Da quando poi qualcuno ha avuto la brillante idea di mandare un proiettile a Bagnasco, hanno tutti gli occhi fuori dalle orbite.

    Io non sono cattolico, ma mi dispiace molto vedere questi vecchi signori agitarsi tanto. Quale che sia la vostra opinione in merito all'operato della chiesa cattolica, vi propongo quindi un'iniziativa:

    MANDA ANCHE TU UNA BUSTINA DI CAMOMILLA ALLA CEI

    (che ne hanno tanto bisogno).


    Invia la tua bustina di camomilla a:

    Conferenza Episcopale Italiana

    Circonvallazione Aurelia, 50
    00165
    Roma (RM)

    Io gliela mando firmata, ma non credo sia strettamente necessario.

    Se ritieni che l'iniziativa sia opportuna, non dimenticare di farla conoscere ad amici e conoscenti. (Al massimo saremo tutti convocati in questura per essere interrogati sulla provenienza di questa pericolossima sostanza, sicuramente fornita da Al-Qaeda, o dalle BR, o da entrambe.)

    RispondiElimina
  18. "Questi un secolo lo fa lo avrebbero appeso".

    Un secolo fa era il 1907 e il Papa non appendeva proprio nessuno. Non aveva nessuna giurisdizione.

    RispondiElimina
  19. Hai ragione ho sbagliato di ben (!)37 anni. Ultima esecuzione in data 9 luglio 1870. Ovvio che il mio lapsus è dato dall'uso erroneo di 'secolo fa' (fino a 7 anni fa rimandava all'800).

    Ad ogni modo nel 1907 era appunto solo una questione di potere (per fortuna!) temporale minore. Dato che La pena di morte in Città del Vaticano fu mandata in soffitta per ogni reato dal 1967 su iniziativa di papa Paolo VI; tuttavia venne rimossa dalla Legge fondamentale solo il 12 febbraio 2001, su iniziativa di Giovanni Paolo II.

    Come dire. Non la faccio (perchè non posso) ma ci credo...

    RispondiElimina
  20. Bel post, il sarcasmo lo rende ancora più amaro...

    Sono d'accordo con te, la Chiesa non è particolarmente abile ad accettare il dissenso e questo scandalizzarsi lo prova.

    RispondiElimina
  21. L'iniziativa della camomilla la trovo stupenda!!! Vado a comprare i francobolli ;-)

    RispondiElimina
  22. Bene bene bene! Un altro Terrorista! Bombe a te, amico!

    Se ti potesse interessare...

    http://durk.altervista.org/tta/index.htm

    Un saluto.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).