giovedì 31 luglio 2014

Un agosto all'inferno.com

Io poi per quanto posso cerco di restare positivo, ma sarei un ipocrita a negare che si sente un'arietta un po' difficile.
Non è solo la crisi mondiale - in fondo c'è sempre una crisi al mondo;
non è solo la crisi italiana - quale crisi? no, perché ne abbiamo avute tre di fila e forse arriva la quarta, cioè voi vi ricordate cosa c'era tra una crisi e l'altra?
non è solo la crisi del... come chiamarlo? Giornalismo? Non esageriamo. Mercato dell'informazione? Quel che vuoi, tanto è in crisi (per chi non lo sapesse) nera;
ma è proprio la crisi del blog in sé, che sta dentro a tutte le altre crisi come una matrioska e non se ne esce. Per fortuna che non lo faccio di mestiere (aspetta, è in crisi anche il mio mestiere). Ma insomma l'Unità liquida, Liquida non rinnova il contratto, e anche a Cuneo per un po' non usciranno film decenti, che si fa?

Cosa fate voi quando siete in difficoltà? Attaccati da tutte le parti? Andate Big, come si dice adesso? Vi percuotete il torso coi pugni per dimostrare che non siete ancora finiti? Non so se ho il torso adatto, fammi controllare, uhm, no.

Io un'idea ce l'avrei anche - tanto più che domani è agosto e come forse qualcuno saprà in agosto qui dentro scatta il pilota automatico e accadono sempre cose un poco strane: autobiografie musicali, crestomazie, decameroni - insomma ve la dico.

Io calerei le braghe.

When in trouble, pants off.

Volete il mercato? Pensate che io non sia capace di stare sul mercato? Vediamo, vediamo.

Cioè pensate che non sia capace di vendermi? La risposta è sempre quella: fatemi un prezzo prima, vediamo.
Comunque per un mese offro io, Free Trial. Sarà un agosto, uhm, caldissimo.

E ricordate: se amate la qualità, le discussioni lunghe e sensate, gli scambi di opinioni interessanti, l'ironia non troppo pesante, gli spunti intriganti... tornate a settembre (forse).

Siete pronti?

18 commenti:

  1. Sì, io due lire le spenderei per leggere quello che scrivi, Leonardo. Anzi, mi sembra il minimo dopo le centinaia letture gratis. Però, se possibile, che siano poche queste lire :).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, va bene, ma poi cosa se ne fa Leonardo delle lire... visto che il padrone di casa e il supermercato gli chiedono euro? ;)

      Elimina
  2. Sono curioso di vedere come sarà questo Agosto all'Inferno e se sarà solo su abbonamento vorrà dire che pagherò, dopo tante letture e discussioni gratuite: in fondo mica sono un vecchio ippopotamo che si rifiuta di abbandonare il fango che pian pianino gli si secca intorno.
    Quanto si pagherà? Il prezzo di una cicoria? Oppure dovremo portare anche noi un po' di conserva di pomodoro da versare davati alle banche? In fondo abbiamo assistito a numerosi funerali della volpe, siamo riusciti a non diventare leghisti nonostante l'apposito tag, sant'Ignazio è andato nello spazio e noi siamo pronti ad affrontare anche questo Agosto all'Inferno prima che giunga settembre e con esso l'odore di quaderni nuovi.
    L'importante è non rimanere ibernati per vent'anni...

    RispondiElimina
  3. Se magari dai una sistematina anche alla grafica che non si può vedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, non fa ancora abbastanza schifo.

      Elimina
    2. quanto si dovrebbe pagare?

      Elimina
    3. "se vuoi sapere quanto costa, significa che non puoi permettertelo".

      (per esempio, io: grazie di tutto, addio e buona fortuna...)

      Elimina
  4. Credo proprio che avrai trovato il modo di liberarti di me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io qualche soldino a Leo lo darei anche, ma mi sa che me li sono mangiati tutti, chomp-chomp:

      http://www.telegraph.co.uk/foodanddrink/recipes/10430777/Medjool-dates-a-Middle-Eastern-delicacy.html

      tibi

      Elimina
  5. Tempo fa ti suggerii di farti pagare per post su richiesta.
    Pretendo la percentuale (equo compenso)

    RispondiElimina
  6. AAARGH che spavento mi sono preso.
    Leonardo, se cambi la grafica in modo così brutale, per favore avvisa prima ;-)

    RispondiElimina
  7. Se ti vendi, io ti compro. Non posso stare senza di te, Leonardo. :)

    RispondiElimina
  8. Non farlo, col tuo target di lettori non funzionerà.
    Diventare premium danneggerà il tuo brand.

    RispondiElimina
  9. Nonostante la tristezza dei tempi (o forse proprio per questo), sarei disposta a pagare per continuare a leggere Leonardo e le sue vite dei santi (ma non solo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vite dei santi gliele paga già il Post, quindi suppongo resteranno free.

      Elimina
  10. secondo me si sta già vendendo, vuole solo che clicchiamo sulle pubblicità.

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).