mercoledì 19 novembre 2008

21st Century Schizoid Anchormen

Ciao, sono il tuo telegiornale delle Tredici!

La tua finestra sul mondo! Peccato che il mondo faccia schifo. No, sto scherzando, è tutto molto divertente.
Nei primi dieci minuti ci saranno interviste a dei politici presi per strada che si rimbeccano. Questo è molto noioso e non interessa effettivamente a nessuno, ma il Direttore sostiene che c'è una legge che lo costringe, e che comunque se un giorno sbagliasse il minutaggio licenzierebbero lui la moglie e i discendenti fino alla settima generazione. Ehi, sembra che a qualcuno sia successo davvero.

Apprezza almeno lo sforzo dei miei operatori: anche se i politici che parlano sono quasi sempre le stesse mezze calze, loro si sforzano di trovare ogni giorno un'inquadratura diversa. Così almeno ti mostriamo un po' di Città Eterna a ora di pranzo; e poi anche loro riescono più spontanei, più naturali. Le loro dichiarazioni sembrano estorte a forza dopo ore di pedinamenti, e questo se vuoi è paradossale, perché la loro mansione di Portavoce consiste appunto in questo: uscire da Montecitorio, sparare una cazzata anche breve che comunque noi taglieremo, e andarsene per i fatti loro. Bella vita, eh? No, in realtà dev'essere frustrante.

Ecco, finalmente siamo arrivati alla Cronaca, che poi è quello che c'interessa (anche se in realtà non ce ne frega niente). Dunque. C'è un tale in un quartiere di una città che ha ucciso un bambino. Pare gli sia saltato alla gola. L'assassino è uno straniero originario dell'... dell'Anatolia. Notizia tremenda, eh. C'è davvero da aver paura ad andare in giro, con tutte queste brutte facce... Stacco. Pare che in Italia ci sia un'emergenza razzismo. Lo dice una ricerca di un'università. Pazzesco, ma ti rendi conto! Il razzismo! In Italia! La ricerca dice che i mass media tendono a dare risalto ai crimini commessi da stranieri bla bla bla... a questo punto ti saresti già annoiato, quindi abbiamo montato sopra l'intervista a uno psicologo che l'anno scorso ha detto ai nostri microfoni che razzismo è brutto, razzismo non si fa.

Ok, e veniamo all'Orribile Processo. Di' la verità, cominciavi a temere che non ne avremmo parlato, eh? Oggi pare che l'Imputata Bionda abbia scambiato uno sguardo con l'Imputato Scuro. Forse era uno Sguardo d'Intesa, ma potrebbe anche essere uno Sguardo di Disapprovazione, in effetti l'unica sarebbe fartelo vedere, ma in quel momento il cameraman s'era distratto, comunque fidati. È tutto? Sì, perché le deposizioni erano noiosissime e noi non vogliamo farti cambiare canale, soprattutto adesso che tra tre minuti c'è la pubblicità. E quindi... beh, abbiamo pensato di approfondire mostrandoti la fila di gente che c'è fuori! Una fila di gente che vorrebbe entrare a vedere l'Orribile Processo, non lo trovi morboso? Abbiamo attaccato la dichiarazione di un vip che lo trova morboso. Oddio, vip... in realtà è un poeta di cui nessuno conosce un verso, ma ha una raccomandazione di ferro della Congregazione Opere Mariane. E poi abbiamo intervistato i vecchietti in fila. Sono sempre morbosi, i vecchietti.
No, in realtà mi stanno simpatici.

A questo punto, senza nessun preavviso, comincia lo spezzone preferito dai bambini e dalla quota cacciatori della Lega: gli animali! I nostri piccoli grandi amici! Purtroppo non riusciamo più a mostrarti l'orso Knut, si è mangiato gli ultimi tre cameramen che si sono avvicinati. Pensavamo di farti vedere un cucciolo di foca orfano allattato a biberon, ma all'ultimo momento c'è arrivata un'agenzia: in un quartiere di una città un bambino è stato morso alla gola da un cane! Sì, vabbè, povero bambino, ma soprattutto... povero cane! I cani, sapete, sono buoni di default, e se per caso a uno scappa di sgozzare un bambino, chissà che infanzia di privazioni e crudeltà si porta dietro. Poi i bambini, diciamolo, certe volte non sanno veramente trattare i cani. Schizzano da tutte le parti, li eccitano... vogliamo un po' parlare della responsabilità di chi non li addestra?

Sì, lo so, è la stessa notizia di prima. Ci siamo accorti che il tizio che mandava suoni gutturali era un “cane pastore dell'Anatolia”, embè? No, ma se tu leggi un'agenzia con scritto “pastore dell'Anatolia”, pensi prima a un cane o a una persona?
Come? Ma certo che funziona così:

straniero sgozza bambino = colpa straniero; 
cane sgozza bambino = colpa bambino. 

Lo trovi strano? Non è affatto strano. È molto semplice: nel consiglio di amministrazione abbiamo tre padroni di cani e nessuno straniero. Adesso però veniamo alle cose serie. Pubblicità.

Automobili, compagnie telefoniche che cercano di strapparsi i clienti esausti, banche che non hanno più nemmeno un soldo per pagare i figuranti ma t'implorano lo stesso di aprire un mutuo, pillolazze che assumi al primo acquazzone e poi non prendi più influenze fino al 2031; quindi se nei prossimi 23 anni un tipo interessante t'invitasse al ristorante... oh, ma andiamo, e ci credi pure? E la prossima volta cosa ti venderemo? La polverina che scioglie le calorie? Certo, come no, abbiamo brevettato una sostanza che infrange le leggi della Termodinamica e invece di usarla per possedere il mondo te la vendiamo sotto le feste di Natale a prezzi modici!

Fine del momento serio.
Costume e Società. Allarme dei medici: la gente prende troppi antibiotici! Ma ogni antibiotico non fa che selezionare un virus più forte, e andando avanti così tra qualche anno i virus vinceranno... chissà poi se era così interessante questa notizia, mah. Nel frattempo comunque ti abbiamo mostrato tre minuti di gente che starnutisce e tossisce sotto la pioggia e un sacco di pilloline dai colori sgargianti; speriamo che sia passato il messaggio giusto.

Poi c'è il super-mega-concorso che sta facendo perdere il sonno agli italiani, che spendono un sacco di soldi per vincere il super-mega-jack-pot. Abbiamo intervistato uno psicologo che dice di stare attenti, che uno rischia di perdersi tutti i risparmi, giocando a questo super-mega-concorso con il super-mega-jack-pot. Che sciocchi, eh, questi italiani che... ma ti ho già detto che c'è un super-mega-jack-pot? No, sai, non vorrei mai venir meno al dovere di cronaca. Dunque, dicevamo, mi raccomando, non dilapidate i vostri risparmi per vincere questo SUPER-MEGA-JACK-POT. Così lo vincerà qualcun altro. Magari proprio dal tabacchino sotto casa tua, perché chi lo sa, in fondo potrebbe avercela lui, la scheda che vince il SUPER-MEGA-JACK-POT.

E adesso che c'è... ah, già, modelle. C'è rimasta la marchetta alle ultime due case di moda importanti, poi se Dio vuole la stagione Autunnoinverno è finita. Siccome però notizie da abbinare agli outfit non ne abbiamo, pensavamo di risolvere anche stavolta il problema così: mostriamo solo le modelle più ossute e intervistiamo uno psicologo che dice che comunque l'anoressia è un problema legato alla famiglia. Quindi beccati altri due minuti di modelle ossute... Ehi, ma hai visto che bel pellicciotto quella lì... ah, è foca? Però. Proprio bella, eh. Certo, ne dovresti perdere di chili per entrarci. Però col nuovo prodotto che scioglie le calorie, chissà.

E questo è tutto. Ciao dal tuo Telegiornale, la tua finestra del mondo.
Sì, lo so, sono schizzato. E mi piaccio così.
No, non è vero, mi faccio schifo.

27 commenti:

  1. Questo post mi spezza dalle risate :)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. A me invece non fa ridere. Trovo frustrante sapere quanto faccia schifo l'informazione italiana, e quante persone ignorino questo dato di fatto. Giorno dopo giorno si mangiano un pezzo in più di "serietà" e in pochi se ne accorgono. Alcuni si dimenticano perfino che un tempo, la situazione era diversa. Per lo meno all'apparenza. Quest'estate sono uscito da un concerto della durata di 1h30 lamentandomi del fatto che solo 10 anni fa, praticamente solo i gruppetti punk suonassero così poco. Poi mi sono detto: "Cavoli, ma i ragazzini di oggi non lo sanno che 10 anni fa qualcuno suonava più di un'ora e mezza. Per loro è la noramlità". Questa considerazione, applicata ad altri campi, mi ha spaventato.
    La libertà è preziosa, ma la memoria vale assai di più (cit)

    Adriano

    RispondiElimina
  4. prima della tv e della radio le persone sapevano le cose del mondo dai cantastorie, i quali ogni tanto aggiungevano o toglievano qualche dettaglio.....poi sono arrivate radio e tv e si è cercato di essere più precisi ma.....qualcuno ha scoperto che la gente non vuole tutti i dettagli e, quel qualcuno, ha cominciato ad aggiungere/togliere qualche dettaglio.
    quando ritorneremo ai cantastorie vorrò comprare due o tre reti televisive ;-)))

    RispondiElimina
  5. Gli antibiotici selezionano i batteri, non i virus!
    (Lo so, lo so: cheppalle;
    ma è quel che posso metterci io)
    Ciao
    ;-)

    RispondiElimina
  6. Post dell'anno.
    Esilarante, e agghiacciante, verità allo stato puro, post dell'anno, senza se e senza ma.

    RispondiElimina
  7. volevo scrivere esattamente quello che ha scritto weissbach.

    poi ho deciso di no

    poi oramai ho scritto e allora vada per questo commento un pò così.

    RispondiElimina
  8. Hai dimenticato la cosa fondamentale: la rubrica di gastronomia!

    RispondiElimina
  9. Ahhhh ascolti il Re Cremisi? O sai solo il titolo di quella bomba di canzone?

    RispondiElimina
  10. Si ma i nomi voglio, i nomi.
    Vogli i nomi ripetuti settanta volte sette di ogni inviato della vita in diretta, di ogni imitatore di mollica di tutte le voci fuori campo di costume e societa'.
    Perche' i miei nemici hanno un volto e una voce ma anche un nome e un cognome, scritti su un citofono.
    Non posso odiare il levitano o il moloch delle 13 30, prendermela con Mazza, Mimum o la Buonamici. Voglio i nomi di ogni oscuro schiavo nubiano asservito a questa piramide di sterco, perche' il loro nome non e' legione. Quanti sono, questa manica di oscuri stronzi che manda avanti la baracca? 30x7=210. Voglio conoscere i loro nomi, ricordarmi di ogni singola stronzata che hanno fatto, si sono prestati a fare o hanno acconsentito che venisse fatta. Su Asphalto, Guido Olimpio del Corriere della Sera e' leggenda, ad esempio, e lo e' da quattro anni ormai per essere un alchimista che trasforma la merda di internet in oro. Non proprio oro, ma in ogni caso soldi.
    I nomi, fare i nomi, voglio i nomi, uno per uno, uno per volta, non voglio lasciarmi soverchiare dall'orrore della televisione quando posso guardare le singole, misere avidita' degli inviati sconosciuti che intervistano citofoni, dei divulgatori scientifici che mi raccontano che e' stato scoperto il gene della pizza, dei montatori all'RVM del panino.

    RispondiElimina
  11. avrei voluto ridere su questo post, ma c'è solo da piangere. piangere e incazzarsi. E come tante altre cose peggiorerà prima di migliorare...

    RispondiElimina
  12. godimento assoluto per la citazione...
    attento ai batteri, sono fortissimi ;-)

    RispondiElimina
  13. Beh, meno male che almeno al tg1 fanno sempre vedere Pionati, che è una bella presenza e ci ha un grande carisma.

    RispondiElimina
  14. Grazie Leonà.
    In questo meccanismo demenziale ci sono appena finito "una tantum" pure io, e mi ci voleva questo post per mettere a fuoco il retrogusto amarognolo che provavo da qualche giorno.
    Ne ho appena scritto dalle mie parti.

    (P.s.: la keyword generata casualmente per inserire questo commento è "boyat"... Secondo me il momento in cui le macchine diventeranno coscienti è molto prossimo)

    RispondiElimina
  15. la sezione della moda e' sempre comunque la parte migliore del tiggi

    RispondiElimina
  16. ora mi sto accorgendo di che bocca ha la Gelmini: pare abbia appena finito di succhiare una giuggiola




    diotima47.blog.tiscali.it

    RispondiElimina
  17. E il TG1 appena andato in onda? La Velina in studio annuncia con enfasi "scoperta palazzina a PAdova dove appartamenti affittati a immigrati in regola era in realtà abitati da clandestini". Pizzica! Che scandalo, che scempio, che orrore, che notiziona: quegli esseri umani che l'inviata ha per tutto il tempo definito "clandestini" (nemmeno "immigrati clandestini" che già dà sui nervi, ma giusto "clandestini") pretendono anche loro di vivere sotto un tetto! Obbrobrio. GRazie a Riotta per lo scoop....

    RispondiElimina
  18. Beh, stasera la tipa ha introdotto un servizio di cucina con: "Vi ricordate Fantozzi? Lui direbbe: una boiata pazzesca".

    Oltre a essere un gancio orribile e, nella sua orribilità, piuttosto banale... ma scusa, tutto il mondo sa che Fantozzi non diceva così.

    Se il codice del tg1 non ti consente (giustamente) di dire "cagata", perché vuoi citarlo a tutti i costi? Perché altrimenti non capiscono quanto sei simpatico?

    RispondiElimina
  19. E ora l'angoscioso dilemma etico che divide il paese: potremmo mandare in onda decine di interviste di famosi intellettuali, ma siccome vi annoiereste lanciamo un sondaggio che fa più interattivo. Mandate un sms alla redazione del telegiornale per dre se siete pro o siete contro.

    RispondiElimina
  20. la confusione tra virus e batteri è un tuo errore o hanno detto davvero così?

    RispondiElimina
  21. Questa è la RAI, il MOIGE guarda Studio Aperto con i figli a pranzo e si arrapa.

    Aloha - STEFSTM

    RispondiElimina
  22. Ieri guardavo il dvd di Paolini sul Vajont.. tra i contenuti extra c'è un estratto dal tg rai del giorno dopo.. il Servizio relativo alla frana durava 10 minuti.. i telegiornali odierni ne durano 5..

    RispondiElimina
  23. Beh, grazie della citazione nel titolo ...
    Bob

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).