sabato 3 settembre 2011

Heautontimorumenopolis

Dagli al centromediano

È sempre dura ripartire a settembre; però ti consola il pensiero che stavolta sarà diverso; che stavolta, con l'agosto che c'è stato, saranno tutti incazzati no? insomma hai visto cosa ha fatto il governo? E cosa non ha fatto? Cioè è palese, evidente, lapalissiano, non si sta neanche a discutere, stavolta si va davvero alle barricate, e poi

poi suona la sveglia e ti versi un primo caffè, arrivi a scuola in scioltezza e dal parcheggio cominci a sentire le voci, dalle finestre, voci di colleghe che si lamentano (ci hanno tagliato le classi, i bidelli, i metricubi, gli armadietti), si lamentano, senti come si lamentano; ma poi

poi ti scorre l'occhio sul foglio delle adesioni allo sciopero, ed è pieno di "no", e se tu sei ancora così addormentato da reagire, "Ma come no scusate, ma vi rendete conto?" loro ti rispondono che gli scioperi ormai li fanno solo quei capitalisti dei calciatori che non vogliono pagareilcontributodisolidarietà, fine.

E allora ti svegli, e ti ricordi che sei in Italia, e chiedi sommessamente scusa a Tremonti e Berlusconi e Bossi e compagnia, sì, dimenticavo, voi state solo eseguendo gli ordini. Mi ero un attimo dimenticato di chi vi ha messo lì. Maledetta memoria corta, maledette vacanze lunghe.

(Sullo sciopero dei calciatori cfr. Costa).

5 commenti:

  1. Per dare una scossa alla gente, dovrebbe fallire Endemol, oppure dovrebbero sopprimere l´Isola dei Fetusi.

    E allora vedremmo orde di massaie inferocite con tanto di mattarelli al seguito invadere palazzo Grazioli e metterlo a ferro e fuoco.

    Noi italioti, i rivoluzionari del pallone, della programmazione televisiva, del superenalotto e dei diari dittatoriali a fascicoli.
    Il manifesto rivoluzionario scritto da Topogigio ci salverà, amen.

    RispondiElimina
  2. Il problema è che stiamo ancora troppo bene per incazzarci veramente.

    RispondiElimina
  3. Quindi tu hai scioperato, no? Nel caso il Ferrero, sì quello che conoscevi quando faceva politica ma poi l'hai perso di vista (e pure quello che per commentare il pezzo ti devi iscrivere a fb e c'è chi non ha nessuna voglia di iscriversi a fb), l'avresti dovuto vedere. Erano gli unici a esserci, praticamente, insieme a Di Pietro. Politica? Ma no, facevano una scampagnata... chissà perché hanno incontrato pure uno sciopero.

    RispondiElimina
  4. "e pure quello che per commentare il pezzo ti devi iscrivere a fb e c'è chi non ha nessuna voglia di iscriversi a fb"

    Giuro che non ho capito. Ti devi iscrivere a fb per commentare il pezzo di Ferrero? Quale pezzo? Sei sicuro che non ci sia altro modo?

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello. Di solito però ci metto molte ore. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un messaggio più breve, appena posso recupero tutto.