martedì 24 luglio 2018

Salvini (non guarda più nessuno in faccia)

Salvini chiude i porti ai poveracci,
Salvini ha già aumentato i morti in mare.
Salvini dà il permesso di sparare;
Salvini ride e sfoggia gli avambracci.

Salvini ai ricchi toglie tasse e lacci,
e anche a Bruxelles non devono seccare:
che lui fa tutto quello che gli pare.
Salvini è il capo, l'hai capito? Stacci.

Ormai non guarda più nessuno in faccia:
anche allo specchio passerebbe dietro
la notte, quando deve andare a letto.

Non è che si vergogni, o si dispiaccia;
arriccia forse il naso e dice al vetro:
"Ma guarda questi stronzi, chi hanno eletto".

20 commenti:

  1. Non ho altri mezzi (ad oggi, ore 16.45 di Giovedì 26 Luglio) per commentare il pezzo su The Vision "Hai il diritto di dire cose razziste. Io di chiamarti idiota" se non postare un commento qui sul tuo blog. Sono d'accordo al 90% su quello che scrivi, tra il 10% rimanente ci sono tante, tante affermazioni sul Veneto che non condivido e che trovo a loro volta molto razziste o comunque pregiudiziali (sì, sono Veneto anche se abito da 22 anni in Estremo Oriente). L'ultima è "Sicché i ragazzotti di Forza Nuova, che vengono dal Veneto fin sotto casa mia a sgolarsi sul concetto dell’Europa cristiana" (non dici che sono Veneti, ma insomma...).
    Io ho lavorato per 10 anni per aziende Venete, 16 anni per aziende Emiliane e ora 3 anni per aziende romagnole... e a parte il fatto che Forza Nuova ha la sede a Roma (https://it.wikipedia.org/wiki/Forza_Nuova) le persone Italiane più razziste che ho trovato in vita mia sono due coppie di Modena che abitavano a Vicenza (venute lì a "svernare" nei paesi più poveri e retrogradi, insegnando la civiltà forse?). Non potevano sopportare non solo gli stranieri o - Dio li salvi! - i Meridionali, ma neppure i non Emiliani, e già sopportavano a fatica i Veneti. Di contro, ho "lavorato" 12 anni in una Comunità di Vicenza che aiutava i malati di AIDS, senza distinzione di razza, religione, età, etc....
    Ti ho letto tante volte, e ho letto tante volte la disapprovazione (se non peggio) per i Veneti - dai disastri naturali (esondazioni, ma il Vajont a sua volta era in Veneto se non erro. Vogliamo continuare?) alla gestione dell'economia e della politica (Zaia mi dà fastidio, davvero, quasi come il vostro... come si chiama?).
    Certo, qualche Veneto retrogrado appartiene a Forza Nuova.
    Nessun Emiliano, apparentemente, dice sciocchezze o si comporta in modo stupido invece.
    Io mi chiamo Giuseppe Roviaro, sono di Vicenza e vivo all'estero da tanti anni - sono pronto a ricevere le vostre critiche.

    Motivate.

    Giuseppe Roviaro

    RispondiElimina
  2. Tutte le volte è così.
    Sì, gli emiliani sono razzisti. Molto razzisti.
    E in Veneto c'è tantissimo volontariato eroico, è una delle regioni più solidali d'Italia.
    Detto questo: i forzanovisti che vengono in gita nel modenese partono dal Veneto. Tutto qui. È un'organizzazione storicamente più radicata in quella regione, che da noi viene a puntare una bandierina e scappa subito via.

    Questo non significa che in Emilia non siamo stronzi. Siamo stronzissimi.
    Ma anche quando lo scrivo, di solito non arriva un emiliano offeso a chiedermi come mi permetto.

    Invece se ti scappa di accennare al fatto che un pulmino pieno di razzisti viene dal Veneto, ogni volta qualcuno si indigna. Devo far finta che vengano da un'altra parte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, gli Emiliani (in generale) non sono assolutamente razzisti - anzi. E - come ho scritto - ci sono dei Veneti retrogradi.

      Come non detto - ho sbagliato, scusa. Molti (se non tutti, nella mia esperienza che potrebbe essere sbagliata comunque, eh?) sono Veneti - Ti è scappato di accennare ad un pullmani di Veneti, a me è scappato di accennare ad un pullmani di Emiliani, chi se ne accorge? Ciao

      Giuseppe Roviaro (come da email precedente, sono sempre pronto a raccogliere eventuali critiche),

      Ciao

      Giuseppe Roviaro

      Elimina
    2. ...visto che insiste gliela farei io una criticuccia, roviaro:

      se lei non fosse venuto qui a sottolineare che sono veneti un lettore distratto e forestiero come me non ci avrebbe fatto nemmeno caso. un pullman di stronzi esaltati può venire dal veneto dalla kamchatka o da un terzo continente a scelta. ma anche da velletri! da tortreteste!


      "sono romani e non milanesi", si annunciava in "audace colpo dei soliti ignoti".

      (...però grazie a lei mo me lo segno: "un pullman di veneti. forza nuova. veneti, VENETI)

      Elimina
    3. Non ho mai scritto (o detto) che tutti gli Emiliani siano razzisti. E se qualche organizzazione "forzanovista" viene "da voi" a puntare una bandierina (???) mi scuso a nome dei Veneti. Io non credo che noi Veneti siamo così, mediamente. Se mi sbaglio mi "corrigerete" :-).
      @Marino Voglio: su questo interessantissimo sito (blog) che frequento da quasi 10 anni non credo ci siano lettori distratti e/o forestieri. Se per caso ci fossero, essendo per definizione distratti e/o forestieri, mi scuso in anticipo ma mi permetto di considerare la loro opinione un attimino sotto la soglia della mia considerazione (attenzione, non ho detto / scritto che non li considero). Se lo segni pure, io - da Italiano che vive all'estero da così tanti anni - mi sono un po' stancato.

      Grazie

      Giuseppe Roviaro

      Elimina
    4. "mi permetto di considerare la loro opinione un attimino sotto la soglia della mia considerazione"

      bravo, davvero signorile!

      ...poi - almeno fino a oggi, e per quanto ne so - lasciano parlare* e addirittura VOTARE anche loro (noi), ma immagino che anche questa circostanza turbi ben poco sì augusta considerazione.

      * vede? per esempio il paziente Leonardo, che è forse l'ultimo che non censura un pagliaccio come me (glielo rimproveri!!!).

      Elimina
  3. @Leonardo: cioè i Forzanovisti Veneti (retrogradi, again) si organizzano e perdono buona parte del loro "prezioso tempo" per andare a protestare in Emilia? E non in altre regioni, oppure non quando i fiumi esondano in altri modi o quando le banche non falliscono in altre regioni? Scusa di nuovo, ma da Italiano / Veneto che è andato a lavorare all'estero 22 anni fa ancora non capisco.
    Ciao e con immutata stima,

    Giuseppe Roviaro

    RispondiElimina
  4. Dal punto di vista di un forzanuovista non sarà tempo buttato via, che ne so io.
    Poi sembra di dir "Veneto" come se fosse chissà che ma è a mezz'ora d'autostrada.

    Con questa cosa dei fiumi vi dovete dare pace, ora io non ho mai sentito parlare di una tipica permalosità veneta, tra tanti luoghi comuni perlomeno questo ancora non è stato istituito. Ma se dopo 10 anni ancora in tre veneti ve la prendete perché una volta ho avuto l'ardire di scrivere che il Bacchiglione non ha le casse d'espansione, c'è il grosso rischio di accreditare questa immagine che (sono convinto) il 99,99999% dei veneti non si merita, non fosse altro perché è troppo bevuto per ricordarsi le offese.

    (Nel frattempo il Bacchiglione è esondato direi altre tre volte).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per avere emulato Oliviero Toscani e la sua immagine secondo cui tutti i Veneti sono ubriaconi. La stima - per quello che conta, non lo so - comincia a mutare. E non si parla del Bacchiglione, tu lo sai e se proprio dobbiamo si comincia a tirare fuori gli articoli dei siti Internet.

      Ciao - e la cosa è davvero triste: quand'è che il Bacchiglione avrebbe esondato altre tre volte? Scusa, cominciamo davvero ad esagerare.

      Giuseppe Roviaro

      Elimina
    2. Senza troppo controllare: 2010, 2012 e 2014.
      Però esondano anche i fiumi delle altre regioni, anzi esondano di più.

      Se pensi che lo stereotipo del veneto ubriacone sia condiviso soltanto da me e Oliviero Toscani, ahem, c'è un lungo discorso da fare.

      Elimina
    3. Non so a cosa ti riferisci per "tirare fuori gli articoli dei siti internet", comunque fa' pure. Noterai che non parlavo di un fiume in generale; che ho chiesto scusa per essere stato frainteso, e che c'è gente che ha la rogna ormai da un decennio. Non perché sono veneti; magari nemmeno aiuta. La correlazione non è una causa; c'è un po' di veneti che si incazza a vanvera. Non ne traggo la minima conclusione.

      Elimina
  5. @Marino Voglio: il suo commento - secondo me, ma è solo il mio commento - è davvero scurrile, e conunque (per quello che vale) non ha neppure le maiuscole iniziali... Se mi vuole censurare perché non metto le Iniziali Maiuscole (e non le lettere dei Nomi e Cognomi, ma faccia pure...) va bene - io non posso intromettermi. Ha ragione Lei...
    Grazie a tutti, allora. Io non posso fare parte di questa emerita schiera - ma onestamente, dopo quanto visto, forse non voglio neppure farne parte.

    Grazie a tutti,

    Giuseppe Roviaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe molto continuare a comunicare con Lei, ma dovremo concordare il significato di alcuni termini che Lei adopera, e che mi sono oscuri:

      "scurrile"
      "emerito"

      (ehm... possa il ProdigiosoSpaghettoVolante perdonarmi un giorno per ciò che sto per digitare - ramen")

      "attimino".

      (meglio con le maiuscole, ve'?)

      Elimina
  6. @Leonardo: no, non penso che lo stereotipo del Veneto ubriacone sia condiviso solo da voi due (certo che ammettere di avere la stessa visione miope di Oliviero Toscani...), ci sono molte altre persone che la vedono così. Come detto, questo cambia "solo", ed in parte, la stima che avevo di te.
    Però sei troppo intelligente per non capire che questo ragionamento apre la porta anche a "i neri hanno il ritmo nel sangue, Venezia è bellissima ma non ci vivrei mai, in Emilia si mangia solo carne di maiale e gnocco fritto....". A meno che non vogliamo metterci a contare quante persone la pensano davvero così.
    Per le esondazioni del Bacchiglione (o era Retrone?): mi spiace di essere stato frainteso, intendo le volte che la cosa è diventata davvero un'emergenza, con conseguenze serie o addirittura tragiche e con richieste di aiuti / emergenza. Perché se contiamo "solo" le volte che i fiumi a Vicenza hanno esondato creando danni e disagi ti posso dire che in zona S. Agostino (per esempio, ma ci sono altre zone) esondano quasi ogni anno da quando ero bambino (sono nato nel 1968). Questo è dovuto a vari fattori, alcuni anche causati da umana impreparazione o addirittura incompetenza, ma per lo più per cause strettamente naturali. Come hai giustamente scritto, ci sono vari fiumi che esondano in varie ragioni. Secondo me - e secondo la mia esperienza personale - la cosa migliore da fare è rimboccarsi le maniche e lavorare. Senza cercare (trovare) nessuna correlazione. Leggevo il tuo blog da così tanti anni che alla fine ho trovato troppi accenni alla percentuale altissima di Veneti "troppo bevuti per ricordarsi le offese" per pensare che fosse un caso. Ci sono molti modi di essere razzisti, quello delle persone intelligenti è il peggiore, a mio modo di vedere. Mi dispiace.


    @Marino Voglio: grazie per il messaggio (ammetto che l'accenno allo Spaghetti Flying Monster mi ha strappato un sorriso, ma in realtà non dovrebbe perché io sono appunto pastafariano). Se desidera continuare a comunicare con me può scrivermi a beppe68@gmail.com (questa volta la minuscola è voluta, ma come tutti sanno gli indirizzi di email non distinguono tra minuscole e maiuscole).

    RispondiElimina
  7. Scusate, "chiedere scusa per essere stato frainteso" denota una colpa / responsabilità da parte di chi scrive o da parte di chi legge?
    Però essere Veneti aiuta ad avere la rogna, o come qualcosa del genere ho letto qui sopra in questo blog - ed in molti altri post in passato. Forse sarà vero, di sicuro so che essere Veneto in passato ha aiutato a formare Stati sovrani, indipendenti e di potere - che poi si sono, volentemente o meno, adeguati alla Repubblica Italiana a cui sono fiero di appartenere anche vivendo all'estero - tra l'altro parl(av)o con orgoglio in Italiano ai nostri figli. Cosa questa (formare uno stato sovrano che poi - più o meno volente - si
    è adeguato alla Repubblica Italiana - è accaduta a molte altre regioni, come tutti sanno e apprezzano. Esatto? Non per nulla io vivo all'estero da 26 anni e vedo molti Veneti scappare dall'Italia per poter lavorare, tra Cina, Singapore e Hong Kong vedo quasi solo Veneti e Toscani (mentre vedo molti locali rimanere per godere di tutti i privilegi.... no, aspetta| Io non ho la pensione). Davvero! Zero!
    E' proprio vero, in Veneto (ed in Italia) c'è la crisi. Basta vedere il numero di persone che hanno il tempo di scrivere su Internet. Io sono un Veneto rognoso che può solo scrivere messaggi di notte, di giorno mica ce l'ho. Ma ho (avevo) il tempo di leggere un blog che ritenevo interessante.

    Grazie a tutti, ci vediamo nella prossima vita.

    Ciao

    Beppe Roviaro

    @Marino Voglio: Mi scusi ma non ho capito se il suo precedente messaggio era ironico o no (se sì mi scuso - se no, sono ancora in attesa).

    RispondiElimina
  8. Mah, comunque... a pensarci bene... che ve lo dico a fare
    :-) ?

    @Leonardo Tondelli: ho capito il tuo punto di vista, puoi pure cancellare questo messaggio. Non ha altro senso. In un certo senso sono felice. Quindi per favore...

    .
    @Marino Voglio: Non credo che lei voglia davvero rispomdermi. Se sì. può farlo all'indirizzo email che le ho fornito in precedenza.

    Grazie

    Giuseppe Roviaro

    RispondiElimina
  9. @Leonardo: mi spiace per doppio "senso". Cancella pure, sono Veneto.

    Ciao, e con mutata stima.

    Giuseppe Roviaro

    (oh, ma cancella davvero eh?=)

    RispondiElimina
  10. Torniamo all'inizio: che il Veneto, storicamente, sia una regione "nera", e in quanto tale, ad esempio, una delle culle del neofascismo anni '70, mi sembra un fatto. Che un certo cattolicesimo bigotto e reazionario vi abbia spadroneggiato da sempre è un altro fatto. Tant'è vero che la destra (destra DC nella Prima Repubblica, poi Forza Italia e Lega, adesso solo Lega) abbia sempre avuto percentuali di voto grandiose.. altro fatto. E che in Veneto ci sia un consumo medio pro-capite di alcool maggiore che in Emilia o in altre regioni.. cos'è? E allora? Dirlo è razzismo? Che poi in Veneto ci sia ANCHE molto altro, polticamente e socialmente, e ci mancherebbe pure, è altrettanto vero. Ma parlando di tendenze generali, mi sembra difficile negare quanto ho scritto. Chi vuole si offenda.

    RispondiElimina
  11. Torniamo alle basi: che il Veneto sia storicamente stato catalogato e definito come una regione "Bianca", culla del cattolicesimo, mi sembra un fatto. Mentre altre regioni che si professano antireligiose e che hanno paura di bestemmiare (posso scrivere "dio cXX" o posso scriverlo completo? non si sa mai :-)), questo non si può dire / scrivere - alla faccia del Futurismo. Questo sì, con la "F" maiuscola).
    L'Ipocrisia (con la "I" maiuscola) è davvero regina in Italia).
    Che la lega abbia avuto proporzioni di voto incredibili nel Sud Italia, con tutti gli scialappi che applaudono senza capirne le ragioni o i fini? Bene, bene. Altro fatto.
    Che in Veneto ci sia un consumo medio pro-capite di alcool maggiore che in Emilia (minore che in Sicilia, a seconda degli anni - ma certo l'Emilia ha dato alla storia molto di più, chi lo può negare :-)?)) , chi può negarlo?) Io ormai non mi offendo più. Come detto, sono da tanti anni all'Estero e guardo l'Italia con una sorta di compatimento da badante. Guardo gli stranieri (ho vissuto in Estremo Oriente, ma anche in Australia) che vogliono andare nelle città razziste di Venezia, Padova (che aborro), Vicenza, Verona, nelle oasi naturali delle Dolomiti.... oh, a Castelfranco o Bologna non riescono ad andarci, questi barbari.... cercherò di farmene una ragione, prima ero Italiano, ma dopo questi scambi di post sono diventato Veneto. Vediamo chi ci perde, eh? Noi Veneti siamo retrogradi, lo vedo da Singapore (dove vivo) / Shanghai (dove vado Domenica) / Sydney (la settimana prossima. Che peccato, sono davvero invidioso e mi offendo.

    MarinoVoglio, mi spiace per l'offesa ma io sono ancora qui che aspettto la sua richiesta di comunicare personalmente... più di offrirle il mio indirizzo personale come hanno fatto gli altri personaggi di qui sopra tra cui il buon Enrico non saprei che fare, nella mia Veneta ignoranza...

    P.S.: grazie a Leonardo per l'ospitalità nel suo blog

    RispondiElimina
  12. Leonardo, il giorno in cui potrai ospitare una vera bestemmia (dio°°°) nel tuo sito sarai davvero libero. Ma se non puoi / non vuoi / non puoi giustificare, nessuno ti giudicherà davvero, caro.

    Ciao

    Giuseppe Roviaro

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).