sabato 8 novembre 2008

...and Bigger Mouth strikes back

E poi ci vorrebbe una carrozzina in cima a una scalinata

Cossiga non poteva assolutamente consentire che Berlusconi avesse detto la cazzata della settimana.

"l'ideale sarebbe che di queste manifestazioni fosse vittima un passante, meglio un vecchio, una donna o un bambino, rimanendo ferito da qualche colpo di arma da fuoco sparato dai dimostranti: basterebbe una ferita lieve, ma meglio sarebbe se fosse grave, ma senza pericolo per la vita".

"Io aspetterei ancora un po' - continua Cossiga - e solo dopo che la situazione si aggravasse e colonne di studenti con militanti dei centri sociali, al canto di 'Bella ciao', devastassero strade, negozi, infrastrutture pubbliche e aggredissero forze di polizia in tenuta ordinaria e non antisommossa e ferissero qualcuno di loro, anche uccidendolo, farei intervenire massicciamente e pesantemente le forze dell'ordine contro i manifestanti".

22 commenti:

  1. Pare che bin Laden, dopo essere stato informato delle dichiarazioni di K., abbia fatto diramare un comunicato di Al Qaida:"In preparazione un attentato negli Usa peggiore dell'11 settembre".
    A Obama non resta che minacciare un bombardamento a tappeto sull'Asia occidentale.

    RispondiElimina
  2. secondo me la corazzata potemkin è una cagate pazzesca!
    come quelle che spara cossiga a cui si dovrebbe togliere il posto da senatore

    RispondiElimina
  3. adesso basta! ci deve essere un modo di far sì che a questo spostato irresponsabile sia impedito di continuare a far parte del parlamento. ma è mai possibile che perchè uno è senatore a vita possa permettersi di istigare al delitto e alla sovversione dell'ordine democratico come fa questo vecchiaccio alienato? ma non c'è un cazzo di istituto come l'impeachment?

    RispondiElimina
  4. potremmo partire da cossiga con il primo cadavere...

    RispondiElimina
  5. Troppo spesso in politica viene usata la parola " odio" a ca**o di cane. Per ridicolizzare le posizioni altrui si dice " ma voi ODIATE Berlusconi ", questo perchè in questo modo non si parla del merito di una determinata critica.Tu gli parli del conflitto di interessi e loro ti tirano fuori la deminizzazione, tu parli dei problemi giudiziari e loro ti rispondondono che la tua è " persecuzione". Però, nel caso di Cossiga io non ho dubbi: io ODIO questo figlio di pu**ana che si sente libero di sparare ca**ate su ca**ate , gravi, pesanti, sapendo che tanto non pagherà pegno. Sapendo di poter contare su questa insopportabile cortina per cui le su parole rimbalzeranno e tu cittadino non potrai fare niente, nemmeno denunciarlo. Perchè tra l'altro questo gran pezzo di merda è bravissimo sia a fare la vittima sia a crearsi una bella rete di amicizie e&complicità per garantirsi l'impunità. Visto che continua a giocare al vecchietto terribile io davvero gli auguro di finire in preda all'alzheimer. Schifo, schifo, schifo.

    RispondiElimina
  6. si, io sono per rinchiuderlo. è un uomo che ha dei problemi, cossiga, e purtroppo ha ancora diritto di parola.

    RispondiElimina
  7. Cossiga e Berlusconi ci fanno capire perfettamente ciò che nelle conferenze stampa non si può riferire degli incontri diplomatici.
    A proposito di Palin, Carfagna, Gelmini..., Chiambretti e Rossella non hanno(avevano) capito che gli americani hanno lasciato le scuole medie già da parecchi anni... la politica dell'onanismo di massa. McCain ne era perfettamente cosciente.
    el

    RispondiElimina
  8. Appena vi passano i due minuti d'odio contro Cossiga, vorrei ricordarvi che le sue parole hanno profondamente influenzato il modo in cui la pubblica opinione ha interpretato la rissa di piazza Navona. E' stato oggettivamente più facile distinguere il provocatore e il provocato.

    RispondiElimina
  9. Infatti. L'impressione che a me suscita è che Cossiga giochi a far la parodia di quel che un "regime vero" dovrebbe fare per stroncare le proteste di piazza.
    Insomma è un "divertissement". Se poi dietro c'è la volontà (mi pare intravista da leo) di mettere in guardia l'opinione pubblica..boh ?

    Nautilus

    RispondiElimina
  10. Se non mi avesse anticipato Leonardo l'avrei scritto io, tutto questo parlare di repressione non fa che alzare il livello di attenzione dell'opinione pubblica sulle strumentalizzazioni della protesta, ottenendo l'effetto di impedire che queste "manovre occulte" accadano.
    Bel ruolo che si è ritagliato il vecchiaccio.
    :-)

    RispondiElimina
  11. Anch'io concordo col fatto che Cossiga andrebbe lasciato parlare di piu', anzi, dovremmo fargli molte altre domande su tanti altri temi.

    RispondiElimina
  12. Scusate, ma non è che magari Andreotti e Cossiga si sono scambiate le medicine? Andreotti ha preso i tranquillanti di Cossiga e Cossiga il gerovital di Andreotti. Così si spiega lo spegnimento di uno e il delirio dell'altro.

    RispondiElimina
  13. Mi sa che Cossiga si sente lasciato fuori; finalmente c'e' da divertirsi "alla sua maniera", ma i governativi lo ignorano... "e allora vi sputtano sui giornali".

    RispondiElimina
  14. Io interpreto Cossiga alla stessa maniera in cui Foscolo intepretava Machavelli' ovvero colui che aveva rivelato al mondo "di che lacrime grondi e di che sangue, lo scettro ai reggitori"

    RispondiElimina
  15. La cosa piu' sorprendente e' che K. pare orgoglioso dei suoi abominevoli suggerimenti Questo folle mi ricorda Dr. Strangelove.

    RispondiElimina
  16. così adesso cossiga ci avrebbe consapevolmente salvato dalla repressione e dalla sterzata netta verso un regime brutale? Ma per favore! anch'io credo che le sue sparate da folle rimbambito paranoico ci abbiano i fondo aiutato in questo caso a prevenire il solito gioco repressivo, ma sono anche piuttosto sicuro che si tratta di un fortuito e assolutamente inconsapevole effetto collaterale. Se il mr. K avesse una coscienza, anche solo un embrione di coscienza, avrebbe già da tempo raccontato, e senza tante allusioni e machiavellismi, quello che non può non sapere della storia occulta di questo disgraziato paese, alla quale lui ha collaborato da protagonista per moltissimi anni, e l'avrebbe raccontato a un MAGISTRATO.

    RispondiElimina
  17. e le folle devastanti i negozi del centro mentre cantano "bella ciao?", questo non basta a farlo internare? per il suo bene, si intende.

    RispondiElimina
  18. Se non fossi anche io un po' arteriosclerotico, giurerei di averlo visto quel giorno a Punta Vagno mentre nascondeva delle molotov nei cespugli...

    RispondiElimina
  19. Beh, anonimo delle 9.15, a me pare che in particolare quella frase dichiari l'intento paradossale e giocherellone di K.
    Se poi il gioco sia da accettare, o da considerarlo forma di avvertimento è altra faccenda.

    nautilus

    RispondiElimina
  20. nautilus, posso solo sperare che pure il tuo intento sia paradossale e giocherellone.....

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).