giovedì 20 agosto 2015

Cosa ci insegnano i procioni

Come tutti i procio-linguisti (e più in generale i procio-studiosi, e i procio-divulgatori, e tutto l'indotto umanistico e scientifico che ruotava intorno al Pianeta dei Procioni), Aron aveva grosse difficoltà a mascherare il disprezzo che provava per i cosiddetti "procionidi terrestri", quei gruppi di svitati che dopo aver visto un documentario di troppo erano andati a vivere nei boschi in piccole comunità di soli maschi o sole femmine - fatta eccezione ovviamente per quelle quattro settimane tra marzo e aprile, dedicate al corteggiamento e all'accoppiamento. Aron non riusciva nemmeno a individuare l'aspetto più paradossale: che le istruzioni per la vita in armonia con la natura provenissero da trasmissioni inviate e captate con le tecnologie più sofisticate a disposizione? o che una specie vivente dedita al genocidio fosse percepita come più "naturale" soltanto perché viveva tra gli alberi?

(Questo pezzo prosegue lo spunto della Fine del mondo dei procioni, e ovviamente partecipa alla Grande Gara degli Spunti. Se vuoi provare a capirci qualcosa, leggi qui. Puoi anche controllare il tabellone). 

"Non hai mai pensato che è anche colpa nostra?", le aveva detto Sara un giorno. "In fondo non sono che vittime della procio-mania. Quella cosa che ci dà da vivere".
"Noi non viviamo di procio-mania. Noi studiamo i linguaggi dei procioni".
"Certo, e per farlo servono computer dall'enorme potenza di calcolo, e specialisti ben pagati, e tutto questo lo pagano gli sponsor che vogliono vendere il prossimo film 3d ambientato nel mondo dei procioni".
"Sara..."
"La soap dei procioni sta andando fortissimo - anche se non abbiamo ancora capito chi è il buono e chi è il cattivo - ammesso che ci siano - i peluche autorizzati dall'Agenzia Spaziale sono già pezzi da collezione, e ci sono ragazzini che da cinque anni in qua non fanno che sentir parlare di procioni, procioni, procioni. Ti sorprende che una piccola parte di loro comincino ad arrampicarsi sugli alberi? Tra un po' ci arrampicheremo tutti. Hai visto i progetti della nuova torre di Berlino?"
"Prima o poi si renderanno conto che i procioni sono come noi".
"Non sono come noi".
"È vero. Ma non sono né meglio né peggio. Sono violenti, devastatori, hanno un forte senso del branco ma nessuno scrupolo per gli estranei".
"Bene, e ora dimmi qualcosa che li differenzi dai sapiens".
"Sin da quando abbiamo cominciato a capire qualcosa della loro Storia, abbiamo cercato di combattere il luogo comune di specie-in-armonia-con-la-natura. Abbiamo raccontato di come abbiano sterminato un'altra razza intelligente nel continente inferiore".
"Probabilmente noi abbiamo fatto la stessa cosa coi Neanderthal".
"Loro lo hanno fatto con armi batteriologiche".
"Allora è la stessa cosa che noi abbiamo fatto agli Incas".
"Non abbiamo usato armi batteriologiche contro gli Incas... non consapevolmente".
"Hanno iniziato a usare armi batteriologiche più o meno quando noi cominciavamo a perfezionare le catapulte, non puoi fare un paragone con..."
"Sei tu che hai iniziato a fare paragoni".
"Va bene. Fare paragoni è sempre sbagliato".
"Sempre".
"Perché abbiamo iniziato?"
"Non riesco a capire come sia passata l'idea dei procionidi in sintonia con la natura. Hanno devastato più habitat di quanto non abbiamo fatto noi".
"Ma vivono ancora sugli alberi, mentre noi siamo scesi".
"Tutto qui?"
"Certo che no. Hanno quella pelliccia adorabile, e quel mese all'anno in cui pensano soltanto al sesso. Tutte cose di cui eravamo convinti fosse necessario liberarsi, per diventare civili. Loro ci hanno dimostrato che non è vero. Si può fondare una civiltà senza scendere dagli alberi, senza perdere i peli, senza rinunciare alla stagione dell'amore".
"Hanno cacciato gli orsi fino all'estinzione. E manco li mangiano".
"Erano comunque pericolosi. Piuttosto ci sarebbe da domandarsi perché noi non abbiamo fatto la stessa cosa".
"Perché abbiamo sviluppato il concetto di biodiversità, mentre loro..."
"Loro si sono stabilizzati sul miliardo di abitanti, su un pianeta un po' più piccolo della Terra, forse è una strategia più ecologica della nostra".
"Il loro modo di stabilizzarsi è massacrarsi tutti gli autunni".
"Anche lì, ci sarebbe da domandarsi perché non facciamo la stessa cosa".
"Sei seria?"
"Forse non stiamo distruggendo il pianeta perché facciamo troppe guerre, ma perché non ne facciamo abbastanza. Ci hai mai pensato?"
"Ok, non sei seria".

Se sei un furry, o non hai il coraggio di ammetterlo a te stesso, ma hai quello per votare Cosa ci insegnano i procioni, che oggi se la vede con Qualcuno continua a uccidere le mie ex, non hai che da mettere Mi piace su facebook, o esprimerti nei commenti. Grazie per l'attenzione e arrivederci al prossimo spunto.

28 commenti:

  1. FIU-ME! FIU-ME! FIU-ME! FIU-ME!
    ah ops...
    :D

    RispondiElimina
  2. Neanche lo leggo l'altro, voglio i procioni

    RispondiElimina
  3. Le ex mi stannu su perchè hanno elimnato la marmellata, quindi si va coi procioni +1

    RispondiElimina
  4. lo voto, lo voto.

    ...posso suggerirTi un paio di titoli?

    "come restare sull'albero e esser procioni A UN TEMPO"
    "Benvenuti a 'sti Procioni - grandi grossi e capoccioni"

    io non so se sono furry, ma "siamo tutti proci(onidi); me l'ha detto il dottore".

    RispondiElimina
  5. voto i procioni, sono troppo CARIIIINIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII <3

    (per caso la specie sterminata erano i gattini?)

    RispondiElimina
  6. I procioni sono la mascotte dell'intero sondaggio! Voto Procione

    RispondiElimina
  7. I procioni di Brescia e Cremona:
    https://www.google.it/search?q=procioni+brescia&ie=utf-8&oe=utf-8&gws_rd=cr&ei=QADWVbLSJMGqUp2Gg-AE

    RispondiElimina
  8. Posso votarlo lo stesso anche se non sono un furry, vero?

    RispondiElimina
  9. sono due spunti interessanti, ma preferisco i procioni

    RispondiElimina
  10. Mi spiace un sacco dover votare contro il giallo delle ex, ma i procioni sono i procioni. Voto questo

    RispondiElimina
  11. Questo, ma spero di poter leggere anche l'altro in un futuro indeterminato

    RispondiElimina
  12. Sebbene anche lo spunto "Qualcuno sta uccidendo tutte le mie ex" fosse molto intrigante, mi sento di preferire nettamente "La fine del mondo dei procioni"

    RispondiElimina
  13. Siccome sono rimasto male che la marmellata abbia perso così presto, ho una sola voce: basta con i soliti thriller! PRO-CIO-NI! PRO-CIO-NI! PRO-CIO-NI!

    RispondiElimina
  14. La volta che mi dimentico di andare alle urne, finisce con un pareggio?

    RispondiElimina
  15. Procioni, ma solo perché le scie chimiche non mi entusiasma

    RispondiElimina

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza magari la cancello.

Dimmi.

Offrimi un caffè

(se proprio insisti).